rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca

Ispezionati edifici abbandonati ed ex Magazzini Generali: 16 provvedimenti

Il bilancio dell'operazione disposta dalla Questura di Vicenza è di 16 provvedimenti

Nel pomeriggio di ieri, mercoledì 6 luglio, è stata disposta un’operazione straordinaria di polizia interforze che ha riguardato il Comune di Vicenza.

L’operazione si è protratta sino a tarda serata ed ha interessato, in particolare, alcune aree urbane che gli stessi cittadini hanno segnalato essere state teatro di specifici episodi criminali di tipo predatorio e di fenomeni di degrado urbano nel capoluogo berico.

Alle attività operative hanno concorso, con più di 30 uomini, le pattuglie della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia Locale di Vicenza e del Reparto Prevenzione Crimine della Polizia di Stato.

Le attività sono state integrate con la predisposizione di tre posti di blocco lungo le principali arterie stradali, in ingresso ed in uscita dal territorio comunale. Il dispositivo ha poi effettuato verifiche estese agli avventori presso quattro esercizi pubblici. Particolare attenzione è stata riservata ai controlli nelle zone del centro storico, di Campo Marzio e del Quadrilatero e vie limitrofe.

Nella zona del Mercato Nuovo, invece, le pattuglie hanno ispezionato gli ex Magazzini Generali, per verificare la presenza di soggetti non autorizzati.

Complessivamente, nel corso delle operazioni di polizia sono state identificate 87 persone, di cui 38 straniere e 23 con precedenti. Sono inoltre stati controllati 21 veicoli e 4 esercizi pubblici.

Al termine delle attività operative, il questore ha quindi adottato i seguenti provvedimenti: 5 fogli di via, con obbligo di rientro nel Comune di residenza, a carico di altrettanti cittadini italiani e stranieri con precedenti; 8 avvisi orali nei confronti di altrettanti cittadini italiani e stranieri con precedenti; 2 ordini di allontanamento dal Territorio Nazionale nei confronti di un cittadino nigeriano ed un cittadino gambiano con a proprio carico precedenti; Un ordine di accompagnamento alla frontiera a un cittadino marocchino, A.L., di 52 anni, privo dei titoli per permanere in Italia e con a proprio carico numerosi precedenti per furto aggravato, ricettazione, lesioni personali, danneggiamento, porto abusivo di armi, rissa, minaccia e rapina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ispezionati edifici abbandonati ed ex Magazzini Generali: 16 provvedimenti

VicenzaToday è in caricamento