"Il Summano brucia", centrale operativa sommersa dalle chiamate: allarme rientrato

Dalle 19 di giovedì i Vigili del fuoco e i volontari della Protezione civile sono stati impegnati a lungo per domare le fiamme dei due incendi divampati a poca distanza: il primo in zona Cave e il secondo a Pra minore. Non si esclude l'origine dolosa

Il rogo sul monte Summano (foto: Facebook)

Serata di passione per i Vigili del fuoco che dalle 19 di giovedì sono stati chiamati ad intervenire sul monte Summano per un incendio di vasta entità. 

Quatto le squadre intervenute sul posto per domare i focolai. Le ragioni sono da ritrovarsi nella siccità e il forte vento degli ultimi giorni anche se non si esclude che possa trattarsi di incendi di natura dolosa.Fin da subito la situazione è apparsa complessa, mentre i pompieri si dirigevano verso Santorso i cittadini, guardavano con appresione lo scenario che si mostrava dalle loro abitazioni.

"I volontari di Protezione civile della squadra Pasubio alto vicentino (una quindicina di persone) sono rientrati verso alle 00.20 con i loro tre mezzi - ha dichiarato il sindaco di Santorso Franco Balzi - Poco prima erano rientrate anche le 4 squadre dei Vigili del fuoco. Gli incendi appiccati erano due: il primo in zona Cave e il secondo a Pra minore".

"Non posso che ringraziare pubblicamente tutte queste persone per il loro servizio - continua Balzi - che ha permesso di contenere la situazione di pericolo ed evitare un probabile disastro. Nella mattinata proseguirà l’intervento di bonifica dell’area, per prevenire la possibilità di un reinnesco delle fiamme. Nelle prossime ore - in coordinamento con le forze dell’ordine - saranno intensificati i controlli per prevenire il ripetersi di questi gravi episodi".

E conclude: "Invito tutti i cittadini in grado di farlo alla massima collaborazione, contribuendo al controllo del territorio e segnalando tempestivamente ogni informazione utile all’individuazione del responsabile, che dovrà rispondere sia penalmente che civilmente di quanto commesso".

Non è la prima volta che succede. L'ultimo episodio risale all'aprile 2019 e anche in quell'occasione si sospettava che all'origine del rogo ci fosse la mano dell'uomo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulle Gallerie del Pasubio: giovane precipita e muore dopo un volo di 150 metri

  • Fuga dopo la rapina, l'auto si schianta: muore una donna

  • Stanno cambiando le frequenze televisive: scopri se la tua TV è da rottamare

  • Alunna positiva al Covid-19, scatta il protocollo: classe in quarantena

  • L'appartamento brucia e si lanciano dal 2° piano: mamma e figlio in ospedale, gravissimo il padre

  • Strano ma vero: rapporto troppo focoso, trentenne si frattura il pene

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento