menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furto in casa e accoltellamento: il "ladro acrobata" torna in carcere

Si sono riaperte le porte del San Pio X per Narcis Mihai Toropoc, "famoso" per i suoi numerosi reati e in particolare per le sue "acrobazie" nel perpetrare furti in appartamento

Narcis Mihai Toropoc, romeno 35 anni, è un volto ben noto alle forze di polizia della città. Famoso per i suoi furti acrobatici, il  suo lungo curriculum criminale conta numerose condanne e denunce per furti e rapine. E ora il rumeno è tornato in carcere. Le porte del San Pio X si sono aperte per lui dopo l'applicazione di una misura cautelare firmata dal giudice Mantovani. L'accusa è di furto in  abitazione, rapina aggravata e porto abusivo di coltello. 

Toropoc sarebbe responsabile di un furto nell'appartamento di un suo connazionale. La vittima, che abita a Santa Bertilla, lo scorso 21 giugno è tornato a casa accorgendosi che dal suo appartamento mancava  uno zaino contenente anche il portafoglio con documenti e carta di credito. A casa il derubato aveva però piazzato una telecamera che ha ripreso l'autore del furto e si è quindi recato, con i fotogrammi, a fare in denuncia in questura. 

Il giorno dopo il padrone di casa trova casualmente nei pressi dell'abitazione l'uomo immortalato dalle immagini e gli chiede di restituire il maltolto. L'altro però non ci sente e quando la vittima prende il cellulare per chiamare il 113, il malvivente avrebbe tirato fuori un coltello a serramanico. Dalla colluttazione il derubato ne esce ferito con una lesione guaribile in 10 giorni. Venerdì, verso le 18:30, le volanti hanno quindi rintracciato Toropoc in via Tecchio, notificandogli l'ordinanza. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

La pasta in bianco fa ingrassare? Scopri la verità

Attualità

Nuovo Dpcm nel week end e il rischio lockdown

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento