menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccio in Campo Marzo, le telecamere immortalano la cessione: pusher denunciato

Nei guai un 34enne trovato in possesso di 270 euro in contanti, dei quali non è stato in grado di giustificare la provenienza. Il denaro è stato sequestrato

L'operazione, eseguita lo scorso 30 giugno da personale del Nos, il nucleo operativo speciale della Polizia locale, con l'ausilio delle telecamere di videosorveglianza, ha portato alla denuncia per spaccio di un 34enne e alla segnalazione alla prefettura quale consumatore di un 46enne. Le sostanze stupefacenti oggetto dello scambio (0,27 grammi di cocaina e 0,27 grammi di eroina) sono state sequestrate, come anche i 270 euro in contanti di cui è stato trovato in possesso il 34enne.

Nel dettaglio, martedì 30 giugno, verso le 15.30 attraverso le telecamere di videosorveglianza, gli agenti hanno notato i movimenti sospetti del 34 anni, che, in bici, da Campo Marzo ha raggiunto Ponte Furo dove ad attenderlo c'era un 46enne.

I due uomini si sono diretti, quindi, verso stradella Fossetta dove il 46enne ha consegnato del denaro al 34enne in cambio di alcuni involucri di sostanze stupefacenti (0,27 grammi di cocaina e 0,27 grammi di eroina) che quest'ultimo ha estratto dalla bocca.

Allertata dai colleghi del sistema di videosorveglianza, la pattuglia in borghese del Nos ha fermato in via Tiepolo l'acquirente, che ha consegnato spontaneamente agli agenti i due involucri, i quali sono stati sottoposti a sequestro amministrativo. Condotto al comando per gli accertamenti di rito, è stato segnalato alla prefettura quale assuntore di sostanze stupefacenti.

Contemporaneamente altri due agenti in borghese, con l'ausilio della pattuglia antidegrado, hanno fermato il pusher in viale Venezia. L'uomo è stato accompagnato al comando di stradella Soccorso Soccorsetto dove è stato denunciato a piede libero per spaccio di sostanze stupefacenti. Il 34enne è stato trovato in possesso di 270 euro in contanti, dei quali non è stato in grado di giustificare la provenienza. Il denaro è stato sequestrato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come sanificare il divano e farlo tornare nuovo

social

Enego: famiglia di orsi al Rifugio Valmaron

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Yale Stock Trading Game, un bassanese sul podio

  • social

    Primo assaggio di primavera e primi bagnanti al Livelon

Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento