Controllo del territorio: sventati furti, 5 arresti e 56 denunce, il bilancio dei carabinieri

Nei giorni scorsi i carabinieri della compagnia di Thiene hanno portato a termine una serie di interventi che hanno permesso di consegnare alla giustizia gli autori di reati a vario titolo, dalle truffe informatiche allo spaccio di sostanze stupefacenti

I carabinieri della compagnia di Thiene in questi ultimi giorni hanno attuato una massiccia attività di prevenzione e repressione dei reati in genere che ha interessato, oltre al centro del capoluogo, in cui era stata segnalata la presenza di giovani che disturbavano la quiete pubblica, tutta l'area territoriale di competenza. Il servizio si è snodato particolarmente nel centro di Thiene e Dueville, con l’impiego di squadre di rinforzo della compagnia di intervento operativo (C.I.O.) del 4° Reggimento carabinieri Campania di Mestre.

L'attività si è sviluppata, prima con un’attenta prevenzione dei reati contro il patrimonio e contro la persona, proseguendo poi con serrati controlli anche su strada nei confronti di veicoli e soggetti in transito e sulle persone sottoposte a misure di prevenzione ed alternative alla detenzione.

In particolare a Sandrigo, proprio l’altra notte, è stato sventato l’assalto al bancomat dell’Unicredit che ha visto impegnati, nell'inseguimento, gli uomini della radiomobile di Thiene. Nel corso delle ultime settimane, sono state arrestate 5 persone, 56 sono invece le persone denunciate per diversi reati e più specificatamente per quelli contro il patrimonio e contro la persona, truffe informatiche e reati inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Due persone pregiudicate invece nei giorni scorsi, sono state individuate ed allontanate dal centro di Thiene, con divieto di farvi ritorno per tre anni, perché sottoposte con successo al foglio di via obbligatorio.

Oltre ai consueti servizi giornalieri, che prevedono specifiche soste, in orario serale/notturno, si è fatto un ulteriore sforzo per rasserenare gli abitanti del centro cittadino Thienese nei giorni a cavallo della festa del Santo Patrono in cui sono stati disposti n. 3 specifici servizi coordinati che hanno visto impiegati 16 militari, tra cui quelli della C.I.O., permettendo l’identificazione di 55 giovani e 28 mezzi in transito.

L’azione di controllo del territorio dei comandi stanziali, rafforzati dalla risorsa strategica degli uomini della C.I.O, specializzata nei pattugliamenti, posti di blocco e rastrellamenti, ha assicurato un generoso supporto nel corso delle  operazioni contro la criminalità svolte quotidianamente dall’Arma di Thiene assicurando cosi la prosecuzione di tutte quelle iniziative che i Carabinieri del Comando Provinciale di Vicenza, hanno da tempo intrapreso per incrementare il livello di sicurezza percepita e l’efficacia del controllo del territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Qualità della vita, Vicenza agguanta il podio: terza città a livello nazionale, prima del Veneto

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • Coronavirus, altre 9 vittime a Vicenza: anche un uomo di 58 anni

  • Piogge e qualche fiocco di neve: welcome december

  • Covid e Valle del Chiampo: «Non chiamatela zona rossa»

Torna su
VicenzaToday è in caricamento