Cronaca

Camperisti rapinati con la scusa di tattoo low cost: la polizia arresta un 34enne

Il rapinatore è stato rintracciato in zona Campo Marzo grazie all'identikit dettagliato fornito dalle vittime

foto di archivio

Nel pomeriggio di Ferragosto, gli agenti della Sezione Volanti della questura berica hanno arresto B.G., 34enne, originario del vicentino, per il resto di rapina aggravata in concorso.

L'uomo aveva agganciato due camperisti veneziani proponendo loro di realizzare tatuaggi a prezzi modici, con la complicità di un altro soggetto, poi datosi alla fuga. Ha condotto i turisti nell'area verde di via Adenauer, a Vicenza, dove, dopo aver fumato del tabacco, minacciandoli con un coltello, li ha rapinati di 120 euro, dei loro zaini, degli occhiali da sole e del tabacco che avevano fumato proprio poco prima in loro compagnia.

Le due vittime, che hanno subito contattato il 113, hanno fornito una descrizione dettagliata e precisa dei due rapinatori e così, dopo una rapida battuta nella zona di Campo Marzio, la Volante ha intercettato un soggetto corrispondente alla segnalazione.

All'arrivo degli agenti, ril 34enne, ha cercato di sottrarsi al controllo ma è stato immobilizzato e arrestato. Durante la fuga si è anche disfatto di due ovuli contenenti cocaina, immediatamente recuperati dagli agenti. Nel corso della perquisizione, inoltre, è stato rinvenuto il contenitore con il tabacco all'interno, sottratto poco prima alle due vittime.

Il 34enne è stato portato in carcere dove è stato posto a disposizione della autorità giudiziaria. Sono in corso ulteriori accertamenti volti alla identificazione del secondo responsabile del reato di rapina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camperisti rapinati con la scusa di tattoo low cost: la polizia arresta un 34enne

VicenzaToday è in caricamento