rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Cronaca Bassano del Grappa

Bassano, encomio ai carabinieri: salvarono una donna dallo strangolamento

Il tempestivo intervento di due militari dell'arma, arrivati in soccorso di una 37enne massacrata di botte dal convivente, hanno impedito il peggio. Il riconoscimento del sindaco

Hanno evitato un altro caso di femminicidio. Per questo i due appuntati scelti Orlando Femio e Alessandro Raso hanno ricevuto, giovedì sera, un pubblico encomio dal Comune di Bassano del Grappa. 

L'episodio era avvenuto lo scorso ottobre. Una segnalazione di un cittadino all’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Bassano del Grappa ha fatto scattare l'allarme delle forze dell'ordine. Un passante, in via Ca' Dolfin, ha chiamato il 112 dopo aver sentito dei rumori sospetti all'interno di un appartamento. In soli 4 minuti i militari sono arrivati sul luogo e, dopo inutili tentativi di farsi aprire la porta, hanno chiamato i vigili del fuoco e sono entrati da una finestra.

All'interno hanno trovato M.M., bassanese classe 1974, che dopo aver pestato a sangue la sua convivente 37enne - perché voleva lasciarlo - lo hanno fermato mentre le stava stringendo il collo. Una vicenda terribile che però poteva portare a conseguenza ancora più gravi. Femio e Raso sono quindi stati ringraziati pubblicamente dal sindaco e dalla città di Bassano. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bassano, encomio ai carabinieri: salvarono una donna dallo strangolamento

VicenzaToday è in caricamento