menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di archivio

Immagine di archivio

Altavilla, stuprò 16enne nel campo: "perdonato"

I fatti risalgono al 2011, quando una coppietta di 16enni si appartò e lui, dopo alcuni baci, la costrinse ad un rapporto. Il giudice ha riconosciuto le attenuanti della minore gravità e della minore età

Una breve storia estiva tra 16enni era finita nel peggiore dei modi, con uno stupro, ma il giudice ha deciso che, per la giovane età del colpevole e il contesto di "promiscuità e confusione sessuale" in cui era avvenuto il fatto, meritava il "perdono giudiziale". 

Il Giornale di Vicenza riferisce che  il collegio presieduto da Maria Teresa Rossi ritiene equa la pena di 1 anno 8 mesi di reclusione, con lo sconto del rito abbreviato, ma ha accolto la richiesta di perdono dell´avvocato difensore Cesare Dal Maso, visto che l'imputato è incensurato. 

La vicenda risale a un giorno dell'estate del 2011, quando, una sera, la vittima rientrò a casa in stato di shock e con lividi ed escoriazioni, oltre alla biancheria intima strappata. Raccontò l'accaduto alla famiglia e da lì la denuncia nei confronti di quel coetaneo con cui era iniziato un flirt. La giovane aveva ammesso di essersi appartata con lui in un campo, ad Altavilla, ma di non avere dato il consenso al rapporto completo, fatto ritenuto vero in fase di giudizio. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lotto, raffica di vincite con la stessa combinazione

Attualità

Italia verso il lockdown e la zona rossa in tutte le regioni

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Coronavirus, superati i 10mila morti in Veneto

  • Cronaca

    Cronista di Vicenzatoday aggredito durante un reportage

  • Cronaca

    Adesca sui social un minore, denunciato per pedopornografia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento