rotate-mobile
Cronaca

Alluvione: le compagnie rifiutano di assicurare le vittime

La motivazione sarebbe il ritardo con cui procedono le opere di prevenzione di ulteriori catastrofi. La Regione conferma e gli alluvionati insorgono

Niente assicurazione per gli alluvionati del vicentino. E' quanto emerge da un'inchiesta del Corriere del Veneto. Secondo quanto riferisce il quotidiano, le compagnie si rifiuterebbero di stipulare polizze sulle case nelle aree colpite dalla catastrofe lo scorso anno perchè "le istituzioni stanno attuando diverse soluzioni per evitare una nuova alluvione, ma non hanno ancora portato a termine nessuno di questi progetti".

Lo sconforto tra chi ha perso tutto e teme che ulteriori cataclismi si abbattano su ciò che stanno faticosamente tentando di ricostruire è altissimo ma nemmeno il presidente Zaia è riuscito a farsi dare una risposta dalle compagnie.


La soluzione potrebbe essere quella di creare un "regime semi- obbligato": "In pratica occorre imporre una nuovo sistema attraverso una legge nazionale o per lo meno una normativa locale - ha spiegato al quotidiano l'ingegner Mario Martinuzzi - L’idea è di rendere obbligatoria, per le assicurazioni, l’estensione della garanzia in caso di alluvione per quei cittadini che lo richiedono, a patto che già dispongano di un’assicurazione contro gli incendi. Inoltre, per rendere economicamente sostenibile il rischio che si assumono le agenzie, ai nuovi clienti che vogliono stipulare un’assicurazione sugli incendi dev’essere imposta anche quella contro le alluvioni"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alluvione: le compagnie rifiutano di assicurare le vittime

VicenzaToday è in caricamento