menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggressione al Campiello di Vicenza, il punto tra Comune e polizia locale

E' stato analizzato il problema del coordinamento con le altre forze dell'ordine, in merito al quale l'amministrazione ha ricordato il costruttivo percorso già in atto con questura, comando dei carabinieri e guardia di finanza

La complessa attività della polizia locale di Vicenza è stata al centro dell'incontro odierno chiesto dalle organizzazioni sindacali all'amministrazione dopo la recente brutale aggressione di un vice ispettore al condominio Campiello. Per l'amministrazione erano presenti l'assessore alla semplificazione e innovazione con delega al personale Filippo Zanetti, l'assessore alla sicurezza urbana Dario Rotondi e l'intera delegazione trattante, mentre per le organizzazioni sindacali c'erano i rappresentanti di F.P. CGIL, CISL FP, UIL FPL, CSA, DICCAP – SULPM, oltre ai componenti della RSU del Comune di Vicenza.

Tutti i presenti hanno ribadito la solidarietà al vice ispettore aggredito, che è stato dimesso dall'ospedale, ma dovrà ora affrontare una lunga convalescenza a casa. E' stato quindi analizzato il problema del coordinamento con le altre forze dell'ordine, in merito al quale l'amministrazione ha ricordato il costruttivo percorso già in atto con questura, comando dei carabinieri e guardia di finanza, e la recente telefonata nella quale il sindaco, proprio in seguito all'aggressione, ha rinnovato al prefetto la richiesta che in tema di sicurezza urbana ci sia il massimo concorso delle forze di polizia e che lo Stato dia ai Comuni maggiori strumenti e un sistema di sanzioni efficaci.

L'amministrazione, a questo proposito, ha ribadito l'efficacia dei regolamenti e delle ordinanze sindacali, unici strumenti attualmente in mano ai Comuni, e la volontà di farle rispettare, accogliendo la richiesta dei sindacati di approfondire alcuni aspetti organizzativi con l'obiettivo di dedicare maggiori risorse umane a questi compiti strategici piuttosto che ad altre funzioni che attualmente impegnano il comando. Nell'ottica dell'efficentamento del servizio e a vantaggio dell'incolumità degli agenti, sarà inoltre eseguita una ricognizione dei dispositivi di sicurezza in dotazione alla polizia locale.


“Si è trattato di un incontro costruttivo – è il commento degli assessori Zanetti e Rotondi – in cui amministrazione e parte sindacale hanno condiviso la necessità di dialogare perché l'importante comparto comunale costituito dalla polizia locale possa continuare ad operare al meglio, e in sicurezza, a servizio della città”. Raccogliendo la richiesta di un maggior coordinamento tra le forze di polizia emersa anche dall'incontro odierno il sindaco porterà la questione all'attenzione del prefetto perché sia oggetto di un confronto nel prossimo comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Madame, la giovane di Creazzo stasera al Festival di Sanremo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Loison tra le “100 Eccellenze italiane 2021” di Forbes

  • Attualità

    Yale Stock Trading Game, un bassanese sul podio

Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento