menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccinazione anti Covid a pieno regime anche durante le festività di Pasqua

L'Ulss 8 rimanda la sessione in programma sabato a Trissino, mentre l'Ulss 7 comunica che entro domani saranno vaccinati tutti gli over 80 e nessuna ulteriore seduta sospesa

Per sabato 3 aprile è prevista in Fiera a Vicenza la somministrazione di 900 seconde dosi ai nati tra il 1929 e il 1900 e di ulteriori 230 seconde dosi ad altrettanti pazienti ematologici, oltre alla somministrazione della prima dose a 520 settantenni.

Domenica di Pasqua invece il punto di vaccinazione in Fiera sarà attivo dalle 9 alle 13, con 16 linee di vaccinazione che lavoreranno a pieno regime per vaccinare nella sola mattinata circa 960 settantenni, recuperando così per questi la sessione sospesa giovedì 1 aprile.

Lunedì, infine, in Fiera a Vicenza continuerà la somministrazione delle seconde dosi ai nati tra il 1929 e il 1900 (circa 800 persone) e ai pazienti ematologici (oltre 200); saranno inoltre vaccinati circa 800 settantenni.

Sempre lunedì, dalle 8 alle 14 sarà attivo anche il punto di vaccinazione di Trissino, per la somministrazione di oltre 400 seconde dosi ai nati tra il 1929 e il 1900. Rispetto al programma già pianificato, l’unica modifica resasi necessaria a causa della carenza di vaccino è l’annullamento della sessione prevista per domani a Trissino, per circa 900 settantenni: gli utenti interessati sono stati tutti già avvisati per sms e riconvocati per domenica 11 aprile, sempre presso il punto di vaccinazione di Trissino.

Per quanto riguarda invece l'Ulss 7 Pedemontana sono confermate per i prossimi giorni tutte le sedute pianificate, senza la necessità di ulteriori sospensioni.

Più in dettaglio, nella giornata di sabato 3 aprile nei punti di vaccinazione di Bassano del Grappa (Pala Angarano) e Marano Vicentino è prevista la somministrazione della prima dose a oltre 1650 nati nel 1937 e la seconda dose a quasi 350 nati nel 1939. In entrambi i centri, inoltre, potranno presentarsi senza prenotazione i nati nel 1937 e gli over 90 anni che per qualche motivo non hanno ancora ricevuto la prima dose (a Bassano quelli residenti nel Distretto 1, a Marano quelli residenti nel Distretto 2).

Le vaccinazioni riprenderanno quindi lunedì e martedì, sia a Bassano che a Marano Vicentino, con la somministrazione delle seconde dosi per i nati nel 1939 e 1929.

"Siamo orgogliosi di avere centrato l’obiettivo che ci eravamo prefissati - sottolinea il direttore generale Carlo Bramezza -, ovvero completare la somministrazione almeno della prima dose a tutti gli over 80 entro domani, per lo meno a tutti gli anziani che potevano raggiungere i punti di vaccinazione, mentre è in corso la vaccinazione a domicilio per chi non può spostarsi da casa. Inoltre per chi, per qualsiasi ragione, non ha accolto il nostro invito, terremo aperte ulteriori sessioni di prenotazione sul portale regionale, così da recuperarli".

"Anche la giornata a Roana, per la vaccinazione di tutti gli over 80 rimanenti residenti nell’Altopiano, si è dimostrata un notevole successo, grazie anche alla grande collaborazione dell’Amministrazione comunale - sottolinea il dg dell'Ulss 7 - Devo dire che oggi abbiamo davvero seguito l’andamento delle scorte ora per ora, siamo arrivati al limite con le dosi in nostro possesso ma ce l’abbiamo fatta, spostando anche alcune dosi da un punto all’altro durante la giornata in base alle esigenze che emergevano: è stato fatto un grande lavoro e di questo devo ringraziare tutto lo staff dell’Azienda coinvolto nella programmazione della campagna, oltre naturalmente agli operatori nei punti di vaccinazione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Comincia l'invasione delle formiche: i rimedi naturali

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento