rotate-mobile
Attualità

Troppi ritardi per la Bretella dell'Albera, Rucco: «Vado a Roma per avere garanzie direttamente dal Governo»

Vertice del sindaco con Anas in prefettura per dare un’accelerata al cantiere. Il primo cittadino: "gli impegni vanno rispettati"

“Bene l’impegno di Anas e imprese a rafforzare la presenza in cantiere di uomini e mezzi, ma l’opera non deve subire altri rallentamenti e per questo martedì sarò a Roma dal viceministro alle infrastrutture Alessandro Morelli per avere garanzie direttamente dal Governo sul completamento dei lavori entro fine anno”.

Così il sindaco Francesco Rucco al termine dell’incontro, promosso stamane dal prefetto, sulla variante alla Sp46. Attorno al tavolo, con gli amministratori di Vicenza e Costabissara, c’erano vertici di Anas e del raggruppamento delle imprese che da quest’ultima hanno avuto in appalto i lavori.

“E’ stato un confronto schietto – ha fatto sapere il sindaco – . Ci hanno consegnato una brochure da cui si è evince che i lavori fin qui eseguiti coprono poco più del 55% dell’intera opera e ci è stato detto che il cantiere chiuderà a dicembre. Abbiamo preso atto, anche se a noi sembra che ci sia ancora tanto da fare. E per questo abbiamo chiesto più uomini e mezzi in cantiere. Inoltre, a fronte delle giustificazioni avanzate sui ritardi, abbiamo ribadito che gli impegni vanno rispettati e che l’opera va conclusa quanto prima”.

Garanzie sui tempi il sindaco tornerà a chiederle di persona al Governo: “Martedì sarò a Roma – ha annunciato Rucco - dal viceministro alle infrastrutture Alessandro Morelli. Gli chiederò un impegno certo sui tempi, dopo che il ministro Giovannini aveva indicato l’estate come termine del cantiere in risposta all’interrogazione della deputata Covolo e ad oggi la scadenza è già stata spostata a dicembre”.

All’incontro promosso dal prefetto, questa mattina, erano presenti anche i tecnici di Terna che hanno annunciato da domani il via ai lavori di spostamento della rete, autorizzati da mesi dal Comune. Nel corso del vertice è stato infine ricordato che è in essere una procedura che riguarda Anas e imprese, con nomina di un collegio consultivo tecnico che si dovrà esprimere in relazione a contestazioni contrattuali, ma le amministrazioni comunali sono state rassicurate sul fatto che ciò non impatterà sull’avanzamento delle opere.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppi ritardi per la Bretella dell'Albera, Rucco: «Vado a Roma per avere garanzie direttamente dal Governo»

VicenzaToday è in caricamento