Attualità

Punto tamponi in centro storico per chi proviene da fuori Regione

In corte dei Bissari i sabati di settembre, dalle 9 alle 13. Servizio gratuito grazie a Croce Rossa e Comune

L'Amministrazione comunale con l'assessorato al Turismo insieme a Croce Rossa italiana ha deciso di attivare un punto tamponi in corte dei Bissari tutti i sabati di settembre, dalle 9 alle 13. Il servizio, completamente gratuito, sarà offerto ai visitatori, italiani o stranieri, provenienti da fuori Regione ed ha lo scopo di incentivare l'accesso ai luoghi in cui è obbligatorio il green pass o un certificato che attesti l'effettuazione di un tampone negativo nelle 48 ore precedenti: musei e luoghi di cultura, spettacoli, fiere, esercizi pubblici come bar e ristoranti.

Croce Rossa fornirà, oltre alla struttura che verrà allestita sul posto, anche i tamponi per Covid 19 con il rilascio della certificazione con l'esito. La spesa sarà sostenuta dal Comune di Vicenza per un totale di 1.562 euro, che copriranno tutte e quattro le giornate: 4, 11, 18, 25 settembre.

"Crediamo che la possibilità per chi arriva in città da fuori Regione di effettuare un tampone gratuito sia un modo per incentivare la frequentazione di alcuni luoghi dove è necessario il green pass - dichiara il sindaco Francesco Rucco – agevolando, così, sia chi raggiunge Vicenza sia gestori di bar e ristoranti oltre a luoghi di cultura e spettacolo" .

"Sono state diverse le segnalazioni di turisti che avevano scelto Vicenza come meta per le proprie vacanze e che si sono trovati, loro malgrado, ad essere protagonisti di un disguido dovuto al controllo del green pass - interviene l'assessore al turismo Silvio Giovine -: per esempio, quanti hanno esibito un green pass cartaceo usurato con qr code non scansionabile, famiglie con figli di 12 anni che magari avevano prenotato ma non ancora effettuato il vaccino o turisti stranieri che provenivano da nazioni dove il green pass non è richiesto. Per far vivere la città a 360 gradi abbiamo deciso di attivare un servizio mirato per i turisti non residenti in Veneto e provenienti dall'estero ogni sabato di settembre. In un'estate che si è rivelata importante dal punto di vista delle presenze turistiche abbiamo ritenuto doveroso andare incontro a coloro che, trovandosi a Vicenza, rischiano di avere preclusa la possibilità di entrare in un museo o cenare in un ristorante. Ringrazio, pertanto, Croce Rossa che si mette a disposizione per effettuare questo servizio le cui spese saranno coperte da uno stanziamento economico del Comune".

"L'iniziativa promossa dal Comune vuole perseguire un doppio obiettivo: quello di semplificare l'accesso ai luoghi in cui è obbligatorio il green pass (ovvero un tampone negativo) e, al contempo, quello di aumentare la capacità di screening per ridurre la diffusione del Coronavirus - dichiara il presidente di Croce Rossa Vicenza Pierandrea Turchetti -. Croce Rossa, nell'ambito delle attività di prevenzione da Covid-19, ha subito risposto alla richiesta del Comune di Vicenza e ha messo a disposizione il proprio personale volontario e professionale per l'esecuzione del servizio".

"Esprimo grande soddisfazione per l'obiettivo raggiunto a nome della categoria che rappresento - conclude il presidente di Federalberghi Vicenza Oscar Zago -. Il punto tamponi gratuito per i turisti è un modo intelligente per rendere ospitale la città verso il turista. Il servizio si rivelerà particolarmente utile per quei cittadini, in particolare stranieri, spesso sprovvisti del green pass. Ringrazio, pertanto, l'amministrazione ed, in particolare, l'assessore Giovine che si è impegnato con caparbietà a tal fine" .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Punto tamponi in centro storico per chi proviene da fuori Regione

VicenzaToday è in caricamento