Attualità Montecchio Maggiore

“Progetti del cuore”, in arrivo un nuovo mezzo attrezzato

La donazione è rivolta all'Associazione italiana soccorritori Sez. Montecchio Maggiore ODV

Partono a Montecchio Maggiore i “Progetti del Cuore”, per offrire un nuovo servizio di trasporto gratuito all’Associazione Italiana Soccorritori Odv.

Il progetto prevede la realizzazione di un mezzo di trasporto, un Fiat Doblò, completamente attrezzato per tutti i servizi di pubblica utilità, che sarà utilizzato in particolare per lo spostamento degli operatori di Protezione civile, durante le necessità giornaliere e le loro attività di sostegno e aiuto alla popolazione. Si avvia, così, sul nostro territorio il servizio di mobilità gratuita, il quale permetterà di avere il mezzo attrezzato e garantito in maniera integrale: dall’allestimento, alla gestione delle spese (come ad esempio l’assicurazione compresa di copertura kasko).

Grazie a questa iniziativa, l’Associazione italiana Soccorritori Odv potrà continuare ad organizzare le tante attività che, soprattutto in questo difficile momento, sono in gestione alla Protezione civile: dall’assistenza alla popolazione, ai presidi e sopralluoghi, alla ricerca delle persone scomparse, agli interventi durante le grandi calamità come terremoti, incendi e situazioni di pericolo, fino ai numerosissimi servizi che, da inizio anno e ancora oggi, vengono effettuati per l’attuale emergenza sanitaria, come la consegna di mascherine, di pasti, il presidio davanti alle strutture sanitarie e l’assistenza alla popolazione nei luoghi di pubblici.

"Il mezzo di trasporto verrà utilizzato – specifica il presidente Ezelino Zarantonello - nel territorio comunale di Montecchio Maggiore ma, all'occorrenza, anche all'esterno, nei comuni limitrofi. Il mezzo sarà adibito a servizi di Protezione civile (tra questi, assistenza alla popolazione, consegna di pasti, consegna di medicinali e accompagnamento di persone anziane o non autosufficienti presso strutture mediche per svolgere visite ed esami). Quando la situazione sanitaria lo consentirà, il mezzo verrà utilizzato anche per manifestazioni e attività organizzate del nostro Comune. Noi siamo centro di formazione, offriamo cioè alla cittadinanza corsi di primo soccorso e corsi sull'utilizzo del defibrillatore".

A sostenere il progetto anche Annalisa Minetti, che presenta l’iniziativa nell’ambito dei “Progetti del Cuore”: “La mia esperienza personale mi ha resa particolarmente sensibile a tutte le iniziative con cui si cerca di migliorare la vita dei cittadini diversamente abili, al punto di avermi guidato verso i “Progetti del Cuore” come quello che si sta portando avanti a Montecchio Maggiore: la vocazione di questa iniziativa è di contribuire a risolvere il problema, sempre più stringente per l’Amministrazione pubblica e per le associazioni di volontariato, della destinazione di fondi per l’acquisto di mezzi da trasformare e adibire non solo al trasporto dei cittadini con disabilità o ridotta capacità motoria, ma anche per i servizi di assistenza alla popolazione e Protezione civile”.

Sarà proprio grazie alla partecipazione della attività locali che potrà essere garantita l’esistenza di questo un servizio, che corrisponde ad una necessità imprescindibile sul territorio. Le aziende potranno trasferire sul proprio marchio il valore aggiunto di questo nobile servizio, ricevendo in cambio un sicuro riconoscimento da parte della comunità. Proprio in questi giorni la società incaricata di Progetti del Cuore Società Benefit srl si occuperà di informare i titolari della attività economiche sulle caratteristiche dell’iniziativa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Progetti del cuore”, in arrivo un nuovo mezzo attrezzato

VicenzaToday è in caricamento