rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Attualità

Natale 2023, Vicenza città tra luce, arte, musica e socialità

Venerdì 1° dicembre alle 17 in piazza dei Signori in occasione della cerimonia di accensione delle luminarie

Stelle, cascate di luci e spettacoli luminosi, un grande abete in piazza dei Signori e alberi decorati nelle piazze, una pista di ghiaccio coperta e percorribile anche da persone con disabilità motoria, il Capodanno per la prima volta in viale Roma. E in Basilica palladiana uno dei più suggestivi capolavori di Caravaggio in dialogo con altre due importanti opere d’arte. Queste le principali iniziative per il Natale 2023 a Vicenza, tra tradizione e novità, che saranno arricchite da numerosi appuntamenti a cui verrà dato il via ufficiale venerdì 1 dicembre alle 17 in piazza dei Signori in occasione della cerimonia di accensione delle luminarie accompagnata dal concerto di un'ottantina di alunni delle scuole primarie di secondo grado ad indirizzo musicale Calderari, Bortolan e Trissino.

Il programma è stato presentato in sala Stucchi a Palazzo Trissino, alla presenza dell'assessore allo sport e ai grandi eventi Leone Zilio, l’assessora allo sviluppo economico e al territorio Cristina Balbi e il presidente di Confcommercio Vicenza, Nicola Piccolo.

«Con l'arrivo del Natale riproponiamo gli allestiementi luminosi nelle vie e nelle piazze possibili grazie all'intervento degli sponsor, che generosamente ci sostengono perchè Vicenza anche quest'anno possa avere una Natale festoso, e dei commercianti i cui contributi vanno ad integrare l'investimento del Comune - ha spiegato l'assessore allo sport e ai grandi eventi Leone Zilio -. Inoltre con l'intervento di City Green Light riusciamo a raddoppiare i punti luce negli attraversamenti delle periferie. Proporremo, poi, proiezioni di luci in piazza San Lorenzo e piazza Matteotti. In piazza dei Signori arriverà un albero vero da 10 metri mentre nelle piazze principali del centro ci saranno 5 alberi da 5 metri, sempre veri. Infine il Natale sarà ricco di appuntamenti solidali»

«Vogliamo che a Natale il centro storico attragga tante persone per questo abbiamo proposto attività diverse che possano andare incontro a gusti differenti - ha commentato l’assessora allo sviluppo economico e al territorio Cristina Balbi -. La caratteristica di quest'anno è la presenza di mercatini diffusi su numerose zone del centro storico. Dall'1 dicembre infatti saranno allestite le casette di legno che saranno stabili fino al 26 dicembre e che verranno collocate in corso Palladio, come da tradizione, fino a piazza Matteotti, una delle porte d'acceso alla città, un gioiello vero che vogliamo valorizzare. Nei fine settimana abbiamo programmato altri mercatini organizzati dalle associazioni del territorio in varie zone della città tra cui anche in corte dei Bissari, nel retro della Basilica palladiana, per portare le persone a vivere questo suggestivo spazio. La pista di ghiaccio è in fase di allestimento in viale Roma e potrà essere utilizzata in caso di maltempo perchè coperta. Inoltre potrà essere praticata anche dalle persone con disabilità motoria grazie ad un particolare supporto disponibile gratuitamente»

«Il periodo delle feste di Natale genera interesse e aspettative per tutta la città, e non solo ovviamente, da un punto di vista commerciale. La nostra collaborazione con il Comune di Vicenza- ha detto il presidente di Confcommercio Vicenza, Nicola Piccolo -. quest’anno ha già preso forma nel progetto “… Aspettando il Natale al museo”, un’iniziativa che dà il via, sabato 2 dicembre, a una serie di laboratori tematici dedicati ai bambini della scuola primaria, nei musei cittadini, e che continuerà ogni sabato pomeriggio fino a Natale. L’affiancamento con l’Amministrazione si concretizzerà anche nella posa delle luminarie in centro storico e nelle vie della città e in altre iniziative pensate per questo Natale. La volontà comune è di realizzare un programma in grado di coinvolgere tutta la città, in un “gioco di squadra” che vede pubblico e privato collaborare anche sul fronte delle risorse economiche: il ritorno, dopo alcuni anni, del contributo volontario proveniente dalle attività economiche ha questa ragione e permetterà, tra l’altro, di garantire la qualità delle luminarie e delle iniziative anche a fronte di un aumento dei costi. L'obiettivo è rendere la città ancora più bella e attrattiva, invitando le persone a passeggiare nelle vie e nelle piazze illuminate a festa, facilitando lo shopping nei negozi fisici e a gustarsi la città dai tavolini dei bar e ristoranti. Importante è anche il ritorno in città della Festa di Capodanno, un evento che richiama sempre molta gente e permette a tutti di accogliere in allegria il nuovo anno. In un periodo certo non facile come quello che stiamo vivendo, frequentare la città deve essere un modo per ritrovare serenità e voglia di stare assieme ed è questo che ci auguriamo di realizzare».

Un fitto calendario di mercatini con attività di intrattenimento vivacizzerà tutti i fine settimana delle festività natalizie fino al 7 gennaio, in centro storico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale 2023, Vicenza città tra luce, arte, musica e socialità

VicenzaToday è in caricamento