rotate-mobile
Attualità Bassano del Grappa

Masterchef Italia, Lorenzon ancora in corsa ma Cannavacciuolo lo bacchetta

L'art director vicentino continua il suo percorso all'interno del cooking show Sky anche se nella puntata andata in onda giovedì è riuscito a far perdere le staffe allo chef campano

Nell'ottava puntata del cooking show Sky sono arrivate le eleminazioni di Giada Meloni e Milenys Gordillo ma per l'art director bassanese Antonio Lorenzon non è stata una passeggiata.

La Mistery Box vede il pastry Chef della Pasticceria La Martesana di Milano Vincenzo Santoro  come special guest. I suoi capricci danno vita ad una pasticceria salata molto particolare, solo chi riuscirà a replicare il piatto portato da Santoro guadagnerà il vantaggio nel successivo Invention Test. Antonio è fra i migliori, "Hai fatto un gran bel lavoro", dice Giorgio Locatelli ma la giuria premia Luciano, la persona che con la sua preparazione "si è avvicinata di più al concetto di pasticceria salata, quella che ha giocato di più sui contrasti delle consistenze dei sapori". Lui godrà del vantaggio all'Invention Test che vede come ospite Henrique Fogaça, giudice di MasterChef Brasile e massimo esperto in materia e che mostrerà ai concorrenti l’antica e preziosa arte di macelleria.

Luciano deciderà chi dovrà tagliare e cucinare cosa, con tanto di salsa di accompagnamento. Giada e Giulia ricevono il pezzo più difficile, il patinho; Marisa, Antonio, Vincenzo la picanha, il taglio più semplice. Il coxao mole va a Nicolò, Francesca e Davide, mentre Luciano sceglie per sé e per Milenys e Maria Teresa il coxao duro.

Il bassanese propone il piatto «Dal Brasile ai colori dell'Italia». Nome che ha fatto allargare le braccia allo chef Antonino Cannavacciulo: "Tu devi rivolgerti ai ragazzi in cucina con "Dal Brasile ai colori dell'Italia", e questi cosa capiscono?Il nome dei piatti è importante". Nonostante questo il suo piatto viene giudicato positivamente.

Vincenzo si aggiudica la prova e sarà a capo di una delle due brigate della prova in esterna. Il peggiore è Milenys che viene eliminata. Per la prova in esterna Vincenzo sceglie di essere alla guida della brigata blu e al suo fianco chiama: Marisa, Luciano, Davide e Nicolò. I restanti saranno capitanati da Francesca.

I commensali della prova in esterna sono i dieci critici enogastronomici più temuti e stimati d’Italia. La sfida si svolge nel prestigioso Emporio Armani Ristorante a Milano: i concorrenti devono cucinare due menù a tema anni Ottanta. 

Nella brigata blu Marisa prepara il cocktail di scampi in salsa rosa, Luciano cucina le farfalle panna, prosciutto e piselli, Davide segue il secondo, filetto al pepe verde. Francesca, per la brigata dei rossi, assegna il carpaccio con grana a Giulia, i sedanini alla boscaiola a Maria Teresa, il vitello tonnato ad Antonio.

Il carpaccio di Giulia è stato il piatto migliore del menù. I rossi, compreso il bassanese, salgono in balconata evitando quindi il "pressure test". I concorrenti devono realizzare una rivisitazione gourmet di tre piatti della cucina popolare, in mezz’ora di tempo. La sfida sarà a coppie. Davide, Vincenzo e Giada devono affrontare un ultima sfida: cucinare tre parti diverse del manzo usato durante il PressureTest: coda per Vincenzo, nervetti per Davide, zampini per Giada. Ad avere la peggio è Giada che deve lasciare il programma.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Masterchef Italia, Lorenzon ancora in corsa ma Cannavacciuolo lo bacchetta

VicenzaToday è in caricamento