rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Attualità

Maltempo, Bottacin: "Le zone allagate sono residuali. Caldogno e Orolo svuotati"

L'assessore regionale alla Protezione civile del Veneto ha fatto il punto della situazione dopo l'ondata di piogge che ha messo in difficoltà il territorio Vicentino, e non solo

“Le previsioni meteo e i modelli previsionali ci dicono che la situazione sta rientrando nella norma. Ci sono ancora alcune criticità nella Bassa padovana, lungo il Bisatto, nella zona dei Colli Euganei e nel Vicentino, ma possiamo affermare che l’emergenza sta rientrando completamente". Lo afferma l’assessore regionale all’ambiente e protezione civile Gianpaolo Bottacin che questa mattina, venerdì 1° marzo, ha presieduto l’unità di crisi per il maltempo.

"Le zone allagate sono residuali, mentre i bacini di Caldogno e dell’Orolo sono stati svuotati - sottolinea Bottacin - Voglio ribadire che tutto questo lo dobbiamo al perfetto funzionamento dei bacini di laminazione che hanno dimostrato di essere essenziali per la messa in sicurezza del territorio in caso di precipitazioni che sono andate oltre le attese. Anche sta volta abbiamo dimostrato che dal 2010 siamo riusciti a mettere in campo opere per 2 miliardi di euro, investendo su manutenzione e organizzazione che non hanno eguali e rendono oggi il Veneto un modello nel campo della difesa idrogeologica riconosciuto a tutti i livelli”.  

Nel corso della riunione è emerso che la situazione va normalizzandosi e che la perturbazione prevista tra domenica e lunedì, al momento, non desta particolari preoccupazioni in quanto catalogata come “evento moderato”. Sarà, comunque, monitorata la situazione fino a domenica, soprattutto nelle zone lungo il Fratta Gorzone, Rotolon e nella parte finale del Po, dove stanno arrivando le ondate di piena, effetto delle precipitazioni dei giorni scorsi. 

“Ringrazio tutte le persone, tecnici e volontari, che hanno lavorato per far sì che gli effetti dell’ondata di maltempo fossero gestiti in massima sicurezza – conclude l’assessore Bottacin - Al momento sono attive solo un paio di squadre della protezione civile regionale per il monitoraggio nel padovano e nel vicentino, per il resto sono in campo ancora alcune squadre comunali di volontari. Ho disposto che, per ogni evenienza, l’unità di crisi rimanga aperta fino a lunedì ma possiamo affermare che l’attività è quasi chiusa”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, Bottacin: "Le zone allagate sono residuali. Caldogno e Orolo svuotati"

VicenzaToday è in caricamento