menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lotteria degli scontrini, una vincita a Bassano: ma da un'indagine emerge il flop dell'iniziativa nel Vicentino

Ieri la prima estrazione, ma la utilizzano meno della metà dei commercianti. Cresce invece l’interesse dei clienti: a un esercente su 3 è stata richiesta

Alle ore 13 di giovedì c'è stata la prima estrazione della Lotteria degli scontrini. Qui trovate tutte le info su come funziona. Sono dieci primi i codici lotteria sorteggiati nell'estrazione, con in palio 20 premi, due per ogni scontrino, cioè sia per il cliente (100mila euro l'uno) che per l'esercente (20.000 euro l'uno). Dei 10 premi da 100mila euro, tre sarebbero finiti in Veneto: uno a Bassano del Grappa, uno a Giaviera del Montello e uno a Quinto di Treviso, due comuni del Trevigiano. Il resto a Milano e provincia, Roma, Silvi (Teramo), Romentino (Novara), Collegno (Torino), Mortara (Pavia). La prossima estrazione avverrà giovedì 8 aprile

Per scoprire se il proprio biglietto ha vinto basta accedere al portale della Lotteria: cho si è registrato e ha centrato il premio troverà un messaggio visibile fino al ritiro della vincita o fino al termine dei 90 giorni utili per reclamarlo. L'agenzia delle dogane e dei monopoli, in ogni caso, comunica la vincita anche tramite PEC (se inserita nel portale lotteria) o raccomandata A/R. Attiva dall’inizio di febbraio, la lotteria degli scontrini si propone come mezzo per incentivare gli acquisti e in particolare l’uso del pagamento elettronico: insieme al cashback, è una delle azioni messe in campo dal Governo in questo senso.

Secondo un'indagine di Confesercenti Vicenza, che ha coinvolto 175 commercianti tra Vicenza e provincia, si tratta di uno strumento ancora non molto utilizzato, per diverse ragioni. Ma i dati evidenziano anche, dal lato cliente, una curiosità ed un coinvolgimento crescente, che vanno di pari passo con le richieste di poter utilizzare la lotteria. Dei commercianti coinvolti dal sondaggio emerge che l’ampia maggioranza (58,9%) ancora non utilizza la lotteria. All’interno del 41,1% di esercenti che invece la usano, poi, solo il 20% la propone ai clienti al momento del pagamento.

Questo, stando alle risposte, si deve a diverse motivazioni: la più frequente è la perdita di tempo. Scansionare il codice a barre e inserire il numero di carta allunga i tempi del pagamento, e questo per molti si traduce in un intralcio sul lavoro, specie quando i clienti sono numerosi. In secondo luogo, è costoso: per usare la lotteria è necessario un aggiornamento del software di cassa, che ha un costo. E non tutti lo vogliono affrontare. Altri, più genericamente, non la ritengono un’iniziativa utile per la propria attività. È ancora parziale anche la quota di clienti che conosce l’iniziativa e chiede spontaneamente di poterla utilizzare, anche se stando ai commenti si tratta comunque di un numero in crescita. Dall’inizio del mese scorso, quando quasi nessuno ne era a conoscenza, ora inizia ad aumentare il numero di chi, quando fa spese, richiede di poter utilizzare la lotteria. Segno che la notizia si è diffusa e che sta raccogliendo un certo interesse.

«I dati - commenta il presidente della Confesercenti di Vicenza, Flavio Convento - evidenziano che i commercianti vicentini non credono alla lotteria degli scontrini, temono sia solo una lungaggine inutile che disincentiva l'acquirente, una perdita di tempo. Immaginiamo, infatti, che ci voglia anche solo un minuto o poco più a registrare il codice: se ho cento clienti vanno via quasi due ore. Questo viene evidenziato soprattutto da coloro che, per la natura della propria attività, hanno molti clienti che pagano, singolarmente, piccoli importi, dal bar al panificio. Capiamo bene l'importanza della lotta contro l'evasione fiscale, e apprezziamo gli sforzi fatti dalla pubblica amministrazione, ma non è questo il modo migliore. Il negoziante ha già moltissimi costi, l'adeguamento dei registratori di cassa è un'altra spesa che si somma a tutte le altre che in questo momento di difficoltà dovremmo evitare. Il commerciante ha bisogno di sentire il sostengo dello Stato in questo. Le attività commerciali, ora, hanno bisogno di questo».

Sta utilizzando la lotteria degli scontrini?

72

41,1%

No

103

58,9%

Tot.

175

100%


 


 

La propone ai clienti?

35

20%

No

140

80%

Tot.

175

100%

I clienti ti chiedono di poterla utilizzare?

52

29,7%

No

123

70,3%

Tot.

175

100%

I codici vincenti del concorso di febbraio sono:

  • biglietto del 07/02/2021 da 29,30 euro, codice ID scontrino 0030-0028 99IEC005684
  • biglietto del 17/02/2021 da 21,10 euro, codice ID scontrino 0814-0132 96SRT000342 03510007
  • biglietto del 20/02/2021 da 72,82 euro, codice ID scontrino 1680-0261 99MEY010023
  • biglietto del 15/02/2021 da 27,83 euro, codice ID scontrino 0687-0327 53MN2015815
  • biglietto del 17/02/2021 da 67,2 euro, codice ID scontrino 0884-0007 53SNS300452 11460027
  • biglietto del 19/02/2021 da 146,77 euro, codice ID scontrino 0495-0480 99MEY021285
  • biglietto del 19/02/2021 da 71,82 euro, codice ID scontrino 0517-0006 99MEY039641
  • biglietto del 06/02/2021 da 66,90 euro, codice ID scontrino 0653-0161 53SNS303262 10160009
  • biglietto del 20/02/2021 da 719 euro, codice ID scontrino 0469-0138 96MEV073613
  • biglietto del 14/02/2021 da 14,59 euro, codice ID scontrino 0965-0082 53SNS301155 64360007
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Comincia l'invasione delle formiche: i rimedi naturali

social

Ci sarà una super luna rosa ad aprile

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento