Attualità

Adunata nazionale Alpini 2024, il piano "d'azione" per l'arrivo delle 400mila penne nere

Centro storico e zona della sfilata vietati ai veicoli. A disposizione mezzi pubblici e bike sharing a tariffe speciali

Nei tre giorni dell'Adunata nazionale Alpini 2024, il 10, 11 e 12 maggio, la città di Vicenza si prepara ad accogliere 400 mila persone, impegnandosi ad offrire servizi all'altezza dell'evento che si profila come uno dei più significativi del 2024 in Italia.

La viabilità subirà importanti modifiche, necessarie per garantire lo svolgimento in sicurezza della manifestazione.

Tre aree

A tal fine la zona interessata dalla manifestazione è stata suddivisa in tre aree contraddistinte da altrettanti colori: l'area rossa, corrispondete al centro storico dentro le mura, dove risiedono 7.390 persone corrispondenti a 4.070 nuclei familiari; l'area arancione, tra il centro storico e viale D'Alviano, Rodolfi e Margherita, dove sono residenti 4.040 persone per un totale di 2.020 nuclei familiari; l'area gialla, nella parte ovest e sud ovest della città, abitata da circa 20.000 residenti pari a 9.500 nuclei familiari.

Ad illustrare le modifiche alla viabilità c'erano oggi, giovedì 21 marzo, in sala Stucchi l'assessore ai grandi eventi Leone Zilio, il presidente della sezione ANA di Vicenza Lino Marchiori e per Adunata Alpini 2024 srl, il coordinatore della sicurezza e direttore dei lavori Danilo Spataro (in collegamento) e il vicepresidente Marco Zocca.

«L'Adunata nazionale Alpini 2024 è un evento straordinario, numericamente il più importante dell'anno in Italia e pertanto ci stiamo preparando per affontare in modo adeguato l'arrivo di 400 mila persone attraverso la predisizione di misure straordinarie - ha spiegato l'assessore ai grandi eventi Leone Zilio -. In particolare dal punto di vista viabilistico siamo costretti a chiedere collaborazione a residenti, commercanti, lavoratori che quotidianamente vivono il centro storico e le aree circostanti. Nei tre giorni di adunata abbiamo predisposto divieti di circolazione e sosta che andranno inevitabilmente ad incidere sulle abitudini delle persone e delle famiglie. Il suggerimento è di considerare l'evento come una vera e propria occasione per vivere la città in modo diverso perchè in quesi giorni sarà piena di vita, le strade saranno popolate da tantissime penne nere e ci saranno tante iniziative. La si potrà vedere come mai l'abbiamo vista, decorata da ben 26 mila bandiere tricolore. Per chi avesse comunque necessità di spostarsi invito a consultare le informazioni sul sito del Comune e la mappa con le tre aree interessate dalla manifestazione».

«Abbiamo lavorato intensamente con il Comune di Vicenza e la Questura, che voglio personalmente ringraziare non solo per la competenza e professionalità, ma anche per l'entusiasmo e la partecipazione dimostrata - ha commentato il coordinatore della sicurezza e direttore dei lavori di Adunata Alpini 2024 srl Danilo Spataro -  Nel definire le aree con divieto di circolazione e sosta siamo partiti da quello che i cittadini già conoscono come il perimetro delle domeniche ecologiche. E' chiaro però che, data la portata dell'evento, in nome di logistica e sicurezza ci siamo dovuti allargare, sia come superficie che come durata nel tempo. Invitiamo tutti i vicentini a partecipare alla nostra festa".

Area rossa

La parte del centro storico maggiormente interessata dalla manifestazione e, quindi, dalla presenza di ospiti e visitatori, viene identificata come area rossa. Qui da venerdì 10 maggio alle 7 fino al termine della manifestazione nella serata di domenica 12 maggio ai veicoli (auto, moto, motorini) sarà vietato circolare e sostare: dovranno infatti essere lasciate libere tutte le strade della zona, da qualsiasi tipologia di veicolo in sosta. I residenti e domiciliati abbonati alla sosta sulle strisce “blu” o “gialle” avranno a disposizione con lo stesso abbonamento i parcheggi “Canove” e "Fogazzaro", entrambi in zona “rossa”, raggiungibili attraverso uno specifico percorso, e i parcheggi “Bassano”(Stadio) e “Fratelli Bandiera” (accanto al supermercato). Durante i tre giorni di manifestazione non sarà possibile spostare i veicoli dalle aree di sosta interne o autorimesse e garage.

Area arancione

Anche nell'area arancione, corrispondente alla parte nord del centro storico, tra il fiume Bacchiglione e l’anello dei viali (viale D'Alviano, via Fratelli Bandiera, via Rodolfi, via Ceccarini, via Legione Gallieno, viale Margherita) da venerdì 10 maggio alle 7 fino al termine della manifestazione nella serata di domenica 12 maggio è previsto il divieto di circolazione e di sosta dei veicoli. In quest’area, però, i soli residenti potranno circolare e sostare, anche lungo strada, richiedendo il contrassegno (dove sarà indicato il numero di targa) alla sede dell'Adunata a Palazzo Folco, in contra' S. Marco 30 oppure online, a partire dalle prossime settimane.

Area gialla

Nell'area gialla (a ovest e sud ovest della città), infine, dalle 6 di domenica 12 maggio fino al termine della manifestazione non sarà possibile circolare per consentire l’ammassamento e l'avvio della sfilata, lo scioglimento e l’allontanamento dei partecipanti.

I residenti e domiciliati non potranno spostare i veicoli. La sosta su strada sarà vietata solo nelle vie di ammassamento e sfilata e in altre vie indicate dalla segnaletica, funzionali alla manifestazione.

Deroghe al divieto di circolazione

Nelle aree rossa, arancione e gialla è previsto un numero limitato di eccezioni al divieto di circolazione, per garantire la sicurezza della manifestazione. Potranno transitare i mezzi di soccorso e quelli appartenenti a corpi di polizia e corpi militari dello Stato; i mezzi di aziende e istituti che svolgono servizio di reperibilità urgente per il funzionamento di pubblici servizi e infrastrutture pubbliche, purché riconoscibili da colori o scritte d’istituto, i taxi, i mezzi di igiene ambientale e del trasporto pubblico locale, quelli dell'Ulss 8 Berica per assistenza domiciliare. Inoltre dalle 4 alle 7 potranno circolare i mezzi a servizio del trasporto merci per negozi e attività di somministrazione cibo e bevande situati nell'area rossa, esibendo il documento di trasporto che dimostri il luogo di consegna. Infine potranno circolare i mezzi con il contrassegno “Adunata ANA 2024 – zona rossa”.

Percorso della sfilata: viale San Lazzaro, viale Verona, corso SS. Felice e Fortunato, viale Milano, piazzale della Stazione, piazzale Roma, corso SS. Felice e Fortunato, contra' S. Ambrogio, via Bonollo, viale Mazzini.

Ammassamento: via Albinoni, via Corelli, via Tartini, via Rossini, via Luzzatti, via Poerio, via Puccini, via Pergolesi, via Mascagni, viale Crispi, (da viale San Lazzaro a via Farini, lasciando libero l'incrocio), via del Mercato Nuovo (da viale Crispi a via Farini, lasciando libero l'incrocio), via Zampieri, via Chiodi, via Sella, via Adenauer.

Per gli spostamenti sono stati studiati abbonamenti speciali di Svt, che per l'occasione potenzieranno le corse degli autobus e dei centrobus, e per il bike sharing.

Svt mette a disposizione un biglietto speciale valido dal 10 al 12 maggio su tutti gli autobus del trasporto pubblico urbani, extraurbani e provinciali al costo di 10 euro.

Il biglietto speciale può essere acquistato in tutte le biglietterie e rivendite autorizzate Svt oppure online nel sitowww.svt.it

Infine è possibile utilizzare il servizio di bike sharing gestito da Ridemovi Spa, che nei tre giorni dell’adunata metterà a disposizione una flotta rafforzata di e-bike, con uno speciale abbonamento giornaliero, illimitato, al costo di 6,99 euro anziché 14,99. https://www.ridemovi.com/it/

Informazioni aggiornate al link https://www.comune.vicenza.it/vicenza/eventi/evento.php/368701

Mappa con le tre aree interessate alla modifiche alla circolazione al link https://www.comune.vicenza.it/utilita/documento.php/368723

Informazioni: Ufficio Relazioni con il pubblico - Urp, 0444221360 (attivo da lunedì a venerdì 9 - 12.30, martedì anche 15.30 -17), urp@comune.vicenza.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adunata nazionale Alpini 2024, il piano "d'azione" per l'arrivo delle 400mila penne nere
VicenzaToday è in caricamento