rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022

VIDEO | «Lidija lascia un vuoto incolmabile»

A poche ore dal duplice omicidio che ha sconvolto Vicenza parla il compagno di una delle due vittime freddate a colpi di pistola dall'ex di entrambe le donne assassinate. Ma ad esplicitare il proprio punto di vista in queste ore di grande tensione per la comunità sono anche il primo cittadino berico, la presidente di Movimentiamoci e il presidente di Anpi

Ieri 9 giugno in piazza dei signori si sono riunite cinquecento persone per esprimere il proprio cordoglio per la morte di due donne «barbaramente assassinate dal loro ex compagno». Oltre alla testimonianza di Daniele Mondello, i microfoni di Vicenzatoday.it hanno raccolto le opinioni di Manuela Natoli, Francesco Rucco e Gigi Poletto. Natoli è la presidente di Movimentiamoci, una associazione che si batte per i diritti delle madri. Rucco è il primo cittadino berico che parla di città costernata dal recente duplice omicidio. Poletto invece ha parlato a margine della manifestazione organizzata dall'Anpi proprio sotto la sede del comune: obbiettivo del presidio era quello di criticare l'attuale amministrazione per aver rimosso dai regolamenti comunali la cosiddetta clausola anti-fascista. Poletto ha parlato ha parlato sia della iniziativa cui ha dato vita la stessa Annpi sia dei delitti dell'8 giugno. Ad ogni modo quando ieri alle 19 in piazza dei Signori è cominciato il momento di raccoglimento in ricordo delle vittime il colore politico dei presenti è stato messo da parte per rendere omaggio «tutti insieme - hanno detto molti i partecipanti - al dolore dei cari delle due vittime».

LEGGI L'APPROFONDIMENTO

Si parla di

Video popolari

VIDEO | «Lidija lascia un vuoto incolmabile»

VicenzaToday è in caricamento