rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Volley

A2: l’Ipag Montecchio sfiora il tie-break con Albese, sconfitta per 3-1 in casa

Dopo aver perso i primi due set, le castellane dimezzano lo svantaggio, cedendo nel quarto parziale soltanto nel finale

Tante assenze e un tie-break sfiorato per una questione di dettagli. L’Ipag Montecchio ha sfiorato il quinto parziale nel match casalingo di oggi al PalaCollodi, cedendo 3-1 di fronte alla Tecnoteam Albese. Le vicentine hanno dato tutto, comandando in lungo e in largo la quarta frazione di gioco per poi arrendersi soltanto nel finale. Al PalaCollodi una grande partenza per Albese con gli attacchi di Oikonomodou e Veneriano. Poi subito un ace di Alice Nardio che permette ad Albese di allungare: 2-6 e poi ancora 5-9 con un nuovo attacco micidiale. Tecnoteam subito in palla. Montecchio deve rinunciare subito alla sua straniera Jeremic, uscita dopo pochi minuti dal terreno di gioco per un problema ad una caviglia nel ricadere dopo un muro. Giocatrice a bordo campo dolorante.

Le sue compagne, però, non si perdono d’animo e tornano sotto. Zanotto e compagne replicano colpo su colpo senza timore e con determinazione. Le ospiti perfezionano un allungo importante fino all’11-16. E poi ancora fino al 16-22 con due punti di fila di una precisissima Gallizioli. Albese senza paura e con tutte le sue giocatrici a regime pieno. Primo set per la Tecnoteam: 16-25. Secondo parziale che inizia con Montecchio che parte forte per cercare di tornare in partita immediatamente: 3-0. La Tecnoteam recupera e pareggia (4-4). Gara in equilibrio, Magazza cerca il break per Montecchio, ma Oikonomidou e Nardo replicano colpo su colpo. Montecchio non molla e ritorna avanti con due time-out consecutivi chiesti da Cristiano Mucciolo per cercare di rimettere ordine alla squadra, leggermente in difficoltà rispetto alla prima fase.

Grande merito anche delle padrone di casa che crescono notevolmente con Muraro e Magazza (19-16). Cuore Albese con una Nardo efficacissima a servizio e altro sorpasso per la Tecnoteam (19-20). Il finale è purtroppo ancora della Tecnoteam che mostra grande personalità per il 23-25 e il provvisorio 2-0. Terzo set con. Albese che resta avanti anche se di poco, ancora equilibrio per gran parte dell’avvio. Nella Tecnoteam funziona tutto, Montecchio ad organico ridotto cerca di restare aggrappata al match. Pochi i cambi a disposizione di coach Amadio. Ancora pari a metà parziale (13-13), poi Albese ritorna in vantaggio con un servizio “chirurgico” (15-17). Le padrone di casa piazzano il contro-break e poi restano davanti in una gara tiratissima (21-20 e poi 23-20). Errore in ricezione di Albese e Montecchio accorcia 1-2 (con parziale 25-23).

E si va al quarto set. In avvio Mucciolo cambia Nardo per Pinto (sul 5-3). Montecchio ci mette una grinta pazzesca e Albese sembra un pò in affanno, mentre le venete sono galvanizzate. Mazzon spinge le padrone di casa sul 10-3, sembra tutto pronto per un set da incorniciare. Si va avanti con Montecchio sulle ali dell’entusiasmo ed Albese aggrappata al suo capitano Zanotto per non arrendersi in un match diventato d’improvviso complicato (16-11). Un muro di Veneriano riapre il set: 16-13 e ospiti di nuovo ad un passo da Montecchio. Le padrone di casa non si arrendono: 20-17.

La Tecnoteam torna a ridosso di una indomita Sorelle Ramonda. Grande sfida al PalaCollodi: 21-20. Pinto pareggia con un attacco perfetto poi dopo una scambio che sembrava concluso Albese fa sbagliare Montecchio a palleggio: 22-23. Ancora Pinto ed è match-ball per le lombarde che la spuntano con il 3-1 definitivo. Il tabellino del match:

IPAG MONTECCHIO-TECNOTEAM ALBESE 1-3 (16-25, 23-25, 25-22, 23-25)

MONTECCHIO: Jeremic, Muraro, Mistretta, Frigerio, Bartolucci, Mazzon, Magazza, Brandi, Bortoli. All: Amadio

ALBESE: Ghezzi, Veneriano, Lualdi, Cialfi, Scurzoni, De Nardi, Gallizioli, Bocchino, Zanotto, Oikonomidou, Baldi, Pinto, Mocellin, Nardo. All. Mucciolo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A2: l’Ipag Montecchio sfiora il tie-break con Albese, sconfitta per 3-1 in casa

VicenzaToday è in caricamento