rotate-mobile
Ristoranti Schio

Stelle Michelin: novità a Schio, la campionessa ne perde una

Corrado Fasolato ha ottenuto il prestigioso riconoscimento con il suo Spinechile resort a Tretto di Schio, Vicenza. Fuori regione, Cracco mantiene le sue due stelle, mentre Nadia Santini scende

Splende una nuova stella nel panorama enogastronomico vicentino grazie alla creatura dello chef Corrado Fasolato, lo Spinechile Resort in contrà Pacche, a Schio. Ad appena un anno dalla sua apertura, il ristorante ha già ottenuto una stella Michelin nell'edizione 2014 della celebre bibbia dei buongustai. 

Il locale aveva già mietuto consensi entusiastici tra i guru del settore ma anche tra gli utenti di Trip Adivisor. Del resto, la premiata impresa famigliare Fasolato-Bogotto (in sala c'è anche la figlia) ha un cv di tutto rispetto: Villa Regina Margherita, Ciasa Salares, Metropole, per nominare solo alcune delle tappe precedenti. Adesso lo Spinechile Resort, in una location affatto modaiola, la collina del Tretto, con soli 25 coperti e 3 persone al servizio. Il prezzo? Alla carta, massimo 50 euro. 

Confermate le stelle agli altri ristoranti vicentini inclusi nella guida: due a La Peca a Lonigo, una a Il casin del Gamba ad Altissimo, a La locanda di Piero a Montecchio Precalcino, e a El Coq a Marano Vicentino. 


Fuori provincia, mantiene due stelle il ristorante di Carlo Cracco a Milano, il Peck, mentre ne perde una Dal pescatore di Nadia Cavaliere Santini, migliore chef del mondo l'aprile scorso. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stelle Michelin: novità a Schio, la campionessa ne perde una

VicenzaToday è in caricamento