Kiss and go, dal 12 settembre Fiab Tuttinbici accompagna i bambini a scuola in via IV Novembre con il pedibus

Approvato uno schema di convenzione tra Comune e Fiab Vicenza Tuttinbici per una serie di attività finalizzate alla promozione della mobilità ciclistica e sostenibile.

La giunta comunale ha approvato oggi uno schema di convenzione tra Comune e Fiab Vicenza Tuttinbici per una serie di attività finalizzate alla promozione della mobilità ciclistica e sostenibile.

“Dal 2007 Fiab Tuttinbici collabora con l'amministrazione comunale per la promozione della mobilità ciclistica e per la gestione dell'ufficio biciclette offrendo un prezioso aiuto poiché si avvale anche di tecnici specializzati – ha spiegato l'assessore alla progettazione e sostenibilità urbana Antonio Dalla Pozza -. La convenzione in vigore è scaduta, perciò abbiamo deciso di rinnovarla ampliandola chiedendo il supporto operativo in occasione della creazione del parcheggio "Kiss and go" - situato nell'ex distributore all'angolo tra via IV Novembre e via Legione Gallieno, nei pressi della rotatoria di Borgo Scroffa - e realizzato allo scopo di evitare la congestione del traffico e favorire il benessere dei bambini, come previsto dal protocollo ideato dal settore prevenzione dell'Ulss 6. Tuttinbici con l'apertura delle scuole, lunedì 12 settembre, svolgerà il servizio di pedibus dal parcheggio “Kiss and go”, dove i genitori lasceranno i piccoli studenti, fino all'istituto Farina in via IV Novembre. I volontari di Tuttinbici verranno progressivamente sostituiti dai genitori degli alunni, come da accordi con la scuola”.

La convenzione durerà 9 mesi e prevede una serie di attività a cura di Tuttinbici a fronte di un impegno economico del Comune di 11 mila euro.

“L'iniziativa del pedibus si inserisce all'interno del protocollo d'intesa “Vicenza … in movimento” tra Comune di Vicenza e Ulss 6 per promuovere attività con le scuole. A tal fine intendiamo avvieremo un'analoga iniziativa anche nell'area scolastica di via Bellini” – ha annunciato Dalla Pozza.

“In occasione dell'avvio del nuovo anno scolastico invito i genitori degli alunni che frequenteranno l'istituto Farina a considerare il limitato numero di stalli di sosta - sebbene maggiori di prima - soprattutto a servizio dei bambini più piccoli che devono essere accompagnati dentro la scuola e quindi, se possibile, a non parcheggiare in via IV Novembre, non lasciando l'auto in zone dove la sosta è vietata. Ricordo che dalle 7.30 alle 9 la sosta sarà permessa gratuitamente per un massimo di 10 minuti e che per i primi 15 giorni la via sarà presidiata dagli agenti di polizia locale per agevolare la comprensione delle nuove modalità di sosta, garantire la sicurezza in particolare degli studenti, dei pedoni e dei ciclisti, ed evitare le eventuali violazioni del codice della strada” – ha concluso l'assessore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto finisce capovolta nel torrente: muore conducente, ferita la passeggera

  • Rientrano dalle ferie in Crozia: cinque ragazzi positivi al Coronavirus

  • Allagamenti e frane, il Vicentino flagellato dal maltempo: alluvione a Solagna

  • Tragedia in strada Lobia, il mondo del calcio piange il suo portierone: "Ciao Pilo"

  • Coronavirus, boom di contagi: effetto focolaio di Casier

  • Coronavirus, tre nuovi casi a Vicenza: aumentano gli isolati su tutta la regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento