Giovedì, 23 Settembre 2021
Giardino

Barbecue fai da te: come costruire una struttura per grigliare

L’estate è la stagione perfetta per le grigliate in compagnia, ecco i consigli per realizzare facilmente e con poca spesa un BBQ in giardino

Hai la fortuna di avere un giardino? Allora non può mancare con la bella stagione la grigliata, se costruisci con le tue mani un barbecue in muratura stupirai gli amici e sarai ancora più soddisfatto di quel che porterai in tavola.

Hai messo delle belle luci che lo rendono scenografico, dei rilassanti divanetti, la sedia a sdraio per prendere il sole, eppure manca qualcosa: il re del giardino. Un bel BBQ dove finalmente scatenarci in grigliate a non finire, gustare le pietanze cucinate alla brace che sono le più buone.

Certo in commercio non mancano i modelli già pronti, e per tutte le esigenze. Ma per gli appassionati del fai da te sarà una sfida costruire un barbecue da zero, una sfida difficile ma non impossibile.

Un barbecue in muratura è razionale, pratico, comodo per tenerci molte cose, con un ampio piano di lavoro e cottura, ripiani, è nei momenti di relax che lo si apprezza di più, si provano nuove ricette più elaborate, il profumo di arrosto si spande nell’aria, è l’aroma perfetto tra una birra e un aperitivo aspettando la cena succulenta, tutto in comodità grazie alla struttura per grigliate costruita a misura delle proprie esigenze.

Dove costruirlo

Che sia un modello comprato o uno costruito dal nulla, prima di installarlo è fondamentale capire dove collocarlo. Il posto più indicato è una zona in ombra del terrazzo e del giardino, sufficientemente ampia.

Non c’è bisogno di permessi e in poche, facili mosse, si può realizzare un barbecue con pietra a vista, o in cemento. Bisogna pensare bene a come farlo, a uno o a due fuochi, alla forma che vogliamo dargli e se il combustibile sarà gas, legna, carbone. Attenzione a non collocarlo in un angolo del giardino contro vento.

Il posto più indicato è una zona in ombra del terrazzo e del giardino, sufficientemente ampia. La carne alla griglia è buona e gustosa, ma ha bisogno di preparazione, per questo l’addetto alla cucina sarà costretto a passare lunghe ore davanti al fuoco e alla brace. Quindi la scelta di un posto riparato è perfetta per risparmiare lunghi periodi sotto il sole cocente.

Con fiamme e temperature alte, bisogna prendere le giuste precauzioni: meglio costruire la struttura lontana da rami e foglie seccheLa zona migliore è quella poco ventilata, in cui lo chef di turno può muoversi liberamente e avere tutto a portata di mano.

Il progetto

Prima di costruire la struttura vera e propria dobbiamo realizzare un progetto. Avere le idee chiare è fondamentale per evitare errori durante la realizzazione, quindi perdite di tempo e costi eccessivi. Oltre a stabilire se realizzarlo a uno o a due fuochi, dobbiamo immaginare la forma che vogliamo dargli. Più la struttura è complessa più sarà difficile realizzarlo. A questo punto si deve decidere quale combustibile si vuole utilizzare, se gas, elettricità, legna o carbone. Stabilito il nostro budget non ci resta che chiedere il preventivo.

Costruire un barbecue

Prima di iniziare la costruzione dobbiamo liberare e sgomberare l’area da oggetti, rami o residui. Una volta fatto questo lavoro si deve preparare il terreno per le fondamenta scavando una buca di circa 30 centimetri, per l'intero perimetro.

Terminata questa operazione si deve effettuare una colata di calcestruzzo, spianandolo con cazzuola e livella e far asciugare il composto per 36 o 48 ore. Trascorso questo tempo, dobbiamo posizionare i mattoni che verranno fermati con la malta cementizia, fino al raggiungimento dell’altezza desiderata. Per aiutarci e avere sotto controllo la pendenza del muro, possiamo usare il filo di piombo.

Lo stesso procedimento deve essere eseguito sugli altri lati del muretto. Una volta eretti questi, dobbiamo innalzare altri due muri interni di 40 centimetri, per sorreggere la griglia. Per una maggiore sicurezza, meglio rivestire questa zona, detta “camera del fuoco” con i mattoni refrattari, lasciando due inserti dove poter inserire la griglia.

Ora non resta che posare la lastra che fungerà da piano di lavoro e rivestire la struttura con le mattonelle in terracotta o del materiale che preferiamo.

Una volta asciugato, non dobbiamo fare altro che posizionare la griglia e la piastra e... invitare gli amici per una grigliata!

Le fasi

LA BASE
Dopo aver ragionato sul punto migliore dove posizionarlo, si livella il terreno, si scavano le fondamenta, una buca di circa 30 centimetri, per l'intero perimetro.
Poi si butta il cemento lo si spiana perfettamente con la cazzuola e si lascia asciugare per 48 ore.

LA STRUTTURA

Si inizia posizionando i mattoni che verranno fermati con la malta, fino al raggiungimento dell’altezza desiderata. Perchè il muretto sia dritto, possiamo usare il filo di piombo.
Dopo aver costruito i 3 lati,  dobbiamo innalzare altri due muri interni di 40 centimetri, per sorreggere la griglia. Per la  “camera del fuoco” si usano mattoni refrattari, lasciando due inserti dove poter inserire la griglia.

Ora si può rivestire la struttura con le mattonelle in terracotta o il materiale che preferiamo.

E il nostro meraviglioso BBQ fatto con le nostre mani è pronto per stupire gli amici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barbecue fai da te: come costruire una struttura per grigliare

VicenzaToday è in caricamento