menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colli vicentini, tre ristoranti dove puoi mangiare all'aperto

Aumenta la temperatura e anche il desiderio di cenare all'aperto, sotto un pergolato, in terrazza, sul verde di un giardino o in centro storico. Ovunque tu decida di accomodarti l'importante è sentirsi parte di una scenografia, dove attore o spettatore che tu sia, i tuoi sensi dovranno trovarne giovamento

Abbiamo scelto 3 ristoranti dislocati nei colli del Vicentino che richiamino l’aria aperta e l’ottimo cibo. Seguiteci, vi porteremo a cena con noi (con meno di 50 euro)

isetta-2Ci trasferiamo sui colli Berici e ammirando un paesaggio incontaminato proviamo un’emozione unica per i boschi, i frutteti in fiore, i vigneti ancora nudi del loro frutto, le colline che si espandono a vista d’occhio puntellate di queste coltivazioni, sono da mozza fiato e ogni tornante svela un paesaggio nuovo. Questa terra si può esplorare in sella ad una bicicletta, a cavallo o a piedi , basta lasciarsi travolgere dalla natura e aver voglia di sentirsi parte di essa. Giungiamo a Grancona e il nostro ristorante è Isetta, dell’amico Galdino Gianesin. I tavoli esterni sono sotto il porticato del ristorante e non essendo molti è meglio prenotare se si desidera cenare all’esterno. Sono conosciuti per la carne cucinata sulla griglia vicino ad un fuoco vero, come amano definirlo, ma sapendo che la pasta viene fatto in casa optiamo per dei tortelli con ripieno di ricotta e scaglie di tartufo, come secondo prendiamo una battuta di manzo e finiamo con una sfogliatina di crema chantilly e fragole fresche. Una cena che racconta la tradizione, ma con innovazione, una raffinatezza concessa alla conservazione della storia.

siriolife-2Un’altra gita fuori porta ci conduce sui colli opposti, il punto di partenza è Trissino, siamo nella valle dell’Agno e la nostra destinazione è Selva di Trissino. Non è una leggenda, ma studi lo hanno dimostrato quanto il clima, l’aria pulita e l’incantevole paesaggio che ispira ad un sano silenzio siano un toccasana per la salute e il benessere della persona. Se percorri la strada che conduce a Selva il pensiero corre alla bellissima toscana, la stessa emozione, solo che qui si parla veneto. Lasciarsi catturare dai paesaggi naturali e scoprire il territorio come cambia nelle tonalità dei verdi, dei marroni, è un coinvolgimento di sensi da non lasciarsi sfuggire. Giunti a Selva ceniamo al ristorante Sirio Life, nella terrazza dell’hotel che dà lo sguardo ad una distesa di colline. La nostra è una serata romantica e vogliamo coccolarci prima al centro benessere, poi con il cibo raffinato proposto dallo chef. Un’entrée ci viene offerta nell’attesa,noi ordiniamo delle margherite con formaggi e noci in vellutata ai  fiori di campo. Dall’eleganza del piatto,capiamo la maestria dello chef , optiamo quindi per un pesce spada affumicato con finocchio ed arancia. Questo ristorante è fitto di misteri, in parte svelati da Giancarlo Tibaldo, il nostro ospite, ma molti ancora tutti da scoprire.

pedrocchi (1)-2Osservando una cartina della provincia di Vicenza ci spostiamo ad est, siamo sul colle di San Giorgio di Perlena, un paesino ai piedi dell’altopiano di Asiago. Per arrivare al nostro ristorante percorriamo la strada panoramica dei vini Doc di Breganze. I vigneti puntellano queste colline che producono tra i tanti uno dei vini più amati: il Torcolato. Siamo giunti al ristorante Pedrocchi dove ad accoglierci c’è Fabio, lo chef. Il porticato esterno offre un panorama su colline incantate e l’aria è più fresca rispetto alla pianura, questa frizzante atmosfera stuzzica l’appetito e pur sapendo che il ristorante ami mantenere intatte molte ricette della tradizione ci lasciamo convincere dallo chef Fabio a provare piatti elaborati secondo un gusto nuovo, così iniziamo con una rosa di crudo di Parma con spuma di tonno con pasta kataifi e gelatina di pomodoro, una vera delizia. Passiamo a dei tagliolini ai porcini e ricotta affumicata per chiudere con una gelatina di mango con uva, pesche e carote fritte.

Quando organizziamo una prossima cena?

Trattoria Isetta Contrada Pederiva, 96,  Grancona VI

Ristorante SirioLife Via Belvedere, 1, Selva di Trissino VI

Ristorante Pedrocchi Via Perlena 63 San Giorgio di Perlena VI

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Comincia l'invasione delle formiche: i rimedi naturali

Attualità

Coronavirus, saliscendi di ricoveri e positivi: il report

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento