rotate-mobile
Sabato, 25 Maggio 2024
Incidenti stradali Mason Vicentino / Via Nuova

Due morti ed un ferito grave sulla Gasparona: aperta inchiesta

S. C., 38 anni, di San Vito di Leguzzano, aveva un tasso etilico di oltre 4 volte il consentito quando ha investito con la sua auto quella di Paola Morbin, sulla quale viaggiavano Gennaro Cosentino e Antonella Riccio, unica superstite

Potrebbe essere arrestata con l'accusa di omicidio colposo plurimo, aggravato dallo stato di ebrezza, S. C., la 38enne di San Vito di Leguzzano, che sabato notte ha investito con la sua auto una vettura con a bordo tre persone. Il bilancio dello schianto è stato drammatico: Paola Morbin, 40anni di Monticello, e Gennaro Cosentino, 59 anni di Settimo Torinese, sono morti, mentre è in gravissime condizioni Antonella Riccio, 56 anni, moglie del Cosentino. Anche C. è ricoverata al San Bassiano per le fratture riportate. LA CRONACA

Secondo quanto si apprende da Il giornale di Vicenza, questa mattina il sostituto procuratore potrebbe richiedere gli arresti domiciliari dell'investitrice al giudice per le indagini preliminari. Il fascicolo aperto a suo carico è per omicidio colposo plurimo con l'aggravante dell'alcool: la donna, infatti, è risultata positiva al test, con un tasso di 2,35 grammi per litro, quando il limite consentito per legge è di 0,5. Nel frattempo gli inquirenti stanno ultimando la ricostruzione della dinamica dell'incidente avvenuto nel territorio di Mason, lungo la Gasparona. Già dai primi rilievi è risultato chiaro le la Mercedes di C. ha invaso la corsia opposta, centrando con incerdibile violenza la Ford Fiesta del terzetto di amici. NUOVA GASPARONA: RAFFICA DI INCIDENTI GRAVI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due morti ed un ferito grave sulla Gasparona: aperta inchiesta

VicenzaToday è in caricamento