rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Animali

I rimedi più efficaci per liberarsi dalle cimici

Presenti da pochi anni sul nostro territorio, sono innocue per l'uomo, ma non per l'orto: vediamo come allontanarle

Che siano cimici verdi o asiatiche, ecco dei rimedi naturali per allontanare questi fastidiosi insetti dalle nostre abitazioni!

Entrano nelle case cercando riparo in fessure e crepe di muri. Sono fastidiose perché si attaccano a vestiti e tende e, se disturbate, spruzzano una sostanza maleodorante da alcune ghiandole che hanno sul torace.

Si attaccano al bucato o si intrufolano da piccole fessure e riescono a mimetizzarsi benissimo: sono le cimici, e ne esistono diversi tipi. La più comune è la 'verde', ma nel corso degli ultimi anni siamo abituati a vederle anche  'marmorate' o 'asiatiche'. Come nella generalità degli Eterotteri, questo insetto possiede ghiandole odorifere che emettono un odore abbastanza fastidioso...

Le cimici non sono dannose per l'uomo ma per l'agricoltura, se entrano in casa il battito delle loro ali è veramente fastidioso, senza considerare che la 'bellezza' non rientra tra le caratteristiche di questo insetto. E allora cosa fare? Non tutti sanno che esistono dei rimedi naturali per allontanarli dalle abitazioni.

Le principali tipologie di cimici diffuse sul nostro territorio

  • cimice asiatica: di colore grigio brunastro, la più diffusa e invadente, infesta con numerose colonie le case in autunno-inverno
  • cimice verde: di colore verde, infesta specialmente le colture di pomodoro arrecando gravi danni, ma spesso entra anche nelle abitazioni in autunno
  • cimice dell’olmo: di colore nero e arancione, è meno diffusa ma nelle aree più infestate invade massicciamente le abitazioni all'inizio dell'estate e, in misura minore, dell'autunno.

Perché è dannosa per orti e giardini

La cimice asiatica ama nutrirsi di piante e specie vegetali: se in Cina ha preso di mira le coltivazioni di soia, dalle nostri parti è molto pericolosa per diversi alberi da frutto, come ad esempio meli, peri, ulivi, viti, noci e albicocchi. Ma non solo, anche peperoni e pomodori sono a forte rischio. Le cimici si nutrono infatti, pungendo i frutti che vengono quindi danneggiati. Come è possibile dunque cercare di difendersi dall’insetto asiatico?

Rimedi naturali

In agricoltura non è mai consigliato affidarsi esclusivamente a sostanze chimiche e lo stesso discorso vale per la cimice asiatica. Esistono diversi rimedi naturali per ottenere buoni risultati:

  • Sapone di Marsiglia e potassico: una soluzione di acqua e sapone di Marsiglia o potassico può essere di grande aiuto. In effetti, quando la cimice respira questi prodotti, i suoi pori vengono ostruiti e l’insetto viene in questo modo eliminato. Per renderla efficace, dobbiamo distribuirela soluzione con cura su tutta la foglia così da aumentare la probabilità che i pori della cimice entrino in contatto con il composto. L’insetto, però, tende a nascondersi molto bene e l’operazione può non essere semplice
  • Insetti antagonisti: un altro rimedio potrebbe essere quello di trovare in natura degli insetti antagonisti che si nutrono proprio della cimice asiatica. In realtà non è una soluzione semplice perché, come già detto prima, la specie non fa parte del nostro ecosistema e ancora non si sono trovati specie in grado di contrastarla
  • Reti anti-insetto: molti agricoltori utilizzano con successo le reti anti-insetto per proteggere i loro alberi da frutto dalla cimice asiatica. Grazie a questa “barriera”, possiamo limitare le punture degli insetti e i danni alle piante.
  • Olio di Neem: questo olio viene usato spesso in ambito medico e cosmetico, ma può tornare utile anche per l’orto. Il suo odore, infatti, è molto intenso e infastidisce le cimici asiatiche. Dopo averlo diluito in acqua, basta spruzzarlo sugli ortaggi.

Avere un ambiente pulito

Questi insetti sono attratti da odori particolari come quello della polvere, mentre non amano particolarmente il profumo dei detergenti. Per questo è importante eliminare quotidianamente ogni granello di sporco, anche in quei punti difficili da raggiungere.

Profumare la biancheria con la lavanda

Utilizzata per tenere lontane tarme e insetti, la lavanda è efficace anche contro la cimice asiatica. È sufficiente posizionare dei sacchetti con all’interno questa pianta in punti strategici come porte o finestre e non ci sarà il pericolo di trovare gli insetti in casa.

In alternativa possiamo disinfettare le superfici con il decotto di lavanda. Una volta fatto bollire il fiore, l’acqua può essere raccolta in uno spruzzino e vaporizzata su materassi e divani.

Aglio, un antiparassitario naturale

Uno degli odori particolarmente sgraditi alle cimici è l’aglio! Posizionato sul davanzale o all’interno di sacchetti sulle porte, ci metterà al riparo dalle cimici. Per un risultato più efficace possiamo preparare una soluzione a base di acqua e aglio schiacciato da spruzzare vicino alle finestre o sui davanzali.

Oli essenziali insetticidi naturali

Gli oli essenziali sono da sempre utilizzati per igienizzare e profumare gli ambienti, ma sono anche degli ottimi insetticidi. L’olio di Neem può essere utilizzato non solo all’esterno, ma anche in casa. Con le sue proprietà antisettiche, può allontanare le cimici asiatiche e tutti gli altri insetti, non si deve fare altro che versare qualche goccia su un panno e pulire le superfici interessate.

Lo stesso risultato si ottiene con il bergamotto, il suo aroma persistente è sgradito alle cimici. Diluendo l’olio all’interno dell’acqua, basterà distribuirlo su materassi, divani e sulle superfici della casa per avere un ambiente profumato e a prova di insetto asiatico.

Erba gatta

Chi ha un gatto in casa sicuramente conosce l’erba gatta: questa, oltre ad essere amata dai felini, è un utile repellente contro gli insetti. Non solo fa felice Micio, ma se posizionata su balconi e davanzali oppure vicino alle finestre, tiene lontane le cimici asiatiche.

Acqua e tabacco

Le soluzioni a base di acqua e prodotti naturali sono le più efficaci contro le cimici asiatiche e se vogliamo allontanarle definitivamente, possiamo ricorrere al tabacco. L’infuso ottenuto da queste foglie dovrà essere spruzzato su finestre, balconi e tutti quei posti a rischio.

Sigillare i punti d’ingresso

Le cimici, come tutti gli insetti provengono dall’esterno e tendono ad entrare in casa attraverso punti posti sulle pareti o nelle finestre. Per tenerle lontane dall’appartamento, bisogna sigillare questi “ingressi” con del silicone o dello stucco.

Nel caso degli infissi, se sono vecchi e danneggiati è importante ripararli installando delle guarnizioni o dei paraspifferi. Se poi sono rotti si può pensare di sostituirli per ripararsi anche dal freddo invernale e ridurre l’utilizzo dei riscaldamenti così da avere un minore impatto sull’ambiente.

Installare zanzariere

In estate si tende a stare con le finestre aperte e il rischio di avere casa invasa dagli insetti è molto alto. Una soluzione efficace non solo contro le cimici, ma anche contro zanzare, mosche o moscerini è installare zanzariere a finestre o balconi.

Eliminare fonti d’umidità

Eliminare l’umidità sia dentro che fuori casa è un modo per prevenire le infestazioni di parassiti. Le cimici, infatti, tendono a cercare acqua e cibo e se in casa l’ambiente è umido saranno attirate.

Piante aromatiche

Le cimici si nutrono di piante quindi basta mettere sul davanzale della finestra una con un aroma intenso, come il basilico, per far si che le cimici vengano attratte dall’odore e quindi catturarle tutte insieme.

Farina fossile

La farina fossile è una roccia generata dalla sedimentazione di alghe risalenti a milioni di anni fa e allontana efficacemente le cimici. Non dobbiamo fare altro che sistemarla vicino ai balconi o alle finestre e questi insetti non saranno più un problema.

Tea tree oil

Per eliminare in modo del tutto naturale le cimici, un altro rimedio efficace è il tea tree oil, dal profumo intenso allontana le cimici. Oltre a diluirlo nell’acqua e spruzzarlo sulla soglia di casa, può essere utilizzato quando facciamo la lavatrice. Aggiunto al detersivo, il bucato profumerà e le cimici si terranno lontano da vestiti e abiti.

Avere il giardino pulito

Le cimici si nutrono di vegetali quindi bisogna tenere il giardino in ordine ed eliminare i rami secchi. Infine, se all’esterno si ha legna da ardere, meglio posizionarla lontana dall’entrata di casa, perché questi insetti potrebbero nascondersi al suo interno.

Lenzuola e vestiti

Spesso le cimici verdi entrano in casa con il bucato. Quando stendiamo fuori le nostre cose ad asciugare, controlliamole bene prima di riportarle in casa. Se troviamo qualche insetto scuotiamo energicamente. Stessa cosa facciamo con i vestiti che indossiamo quando andiamo in campagna o in altri luoghi immersi nella natura.

Un altro metodo poco conosciuto riguarda il colore delle lenzuola. Il giallo e il verde brillanti allontanano naturalmente le cimici dei letti. Questi insetti infatti associano ai colori un ambiente aperto e quindi non adatto alla sopravvivenza. 

Disinfestazione

In caso di un’infestazione grave solitamente si trattano le zone che usano per entrare in casa (finestre, scuri, fessure, esterni delle abitazioni) oppure i luoghi dove si rifugiano (anfratti, zone riparate dagli agenti atmosferici) con una nebulizzazione a base di piretro, in modo da colpire in maniera diretta le cimici presenti e anche gli esemplari che in seguito dovessero posizionarsi nelle zone trattate.

Prodotti online

Silicone

Stucco

Farina fossile

Tea Tree Oil

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I rimedi più efficaci per liberarsi dalle cimici

VicenzaToday è in caricamento