Vicenza-Padova, il punto di Alberto Belloni: un "derbino" da brividi

Stadio pieno e animi caldi con la curva sud che promette spettacolo e i biancoscudati che vogliono invadere il “paese oltre Mestrino”. Ma la squadra di Zanini ha dimostrato a Teramo di avere buone carte da giocare

E siamo a meno 3 da Vicenza-Padova. Nella Città del Santo i tifosi biancoscudati si stanno preparando ad un miniesodo, per cui è probabile che satureranno in fretta i 1.300 posti messi a disposizione in Curva Nord del Menti. Inizialmente i supporters patavini avevano puntato per la trasferta su un viaggio in treno, ipotesi che hanno poi dovuto abbandonare anche perché a fine gara non avrebbero trovato convogli per il rientro in sede. La Questura ha suggerito loro di spostarsi con mezzi gommati fino al casello di Vicenza Est, da dove si avvieranno poi gli autobus gratuiti per lo stadio.

UN MATCH AD ALTA TENSIONE

Sarà un incontro dai forti contenuti emozionali ma che è partito con i migliori auspici, specie dopo che la Curva Fattori si è resa protagonista di un bell’episodio di cavalleria sportiva in occasione del fallimento biancorosso e dell’ipotesi di giocare la partita di Coppa Italia contro la Berretti berica. Al di là di questi confortanti prodromi, tuttavia, la straregionale sarà densa dei soliti contenuti di acerrima rivalità. Da parte biancoscudata è stato fatto un appello ad invadere il “paese oltre Mestrino” cioè quello dei Ripesgatti, mentre da parte laniera si promette uno stadio da record e una coreografia da brividi. A metter pepe nel match anche certe dichiarazioni improvvide del grande ex, il tecnico Bisoli, poi smentite ma che hanno buttato benzina su fuoco.

LE PROBABILI FORMAZIONI

L’allenatore ospite proporrà verosimilmente un 4/3/1/2, mentre un altro non dimenticato ex biancorosso, Piergiorgio Zamuner, ha lavorato sodo sul mercato portando a casa Salvato, Ghiozzi e soprattutto un talento come il tornante Vincenzino Sarno. In casa Vicenza, viste le contingenze, ci saranno invece più uscite che entrate. Almeno tre i giocatori in partenza: Beruatto, Lanini e Di Molfetta, ma la squadra di Zanini ha dimostrato a Teramo di avere ugualmente buone carte da giocare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I PRONOSTICI

Sul piano dei pronostici la capolista Padova chiederebbe un 2 secco in schedina, contro un derelitto Lane. Ma si sa, trattasi di un derbino (nessuno a Vicenza lo chiamerebbe derby per non sminuire la portata della vera madre di tutte le partite, quella contro il Verona) e si sa che in questi casi non è sempre il più forte a portare casa l’intera posta. La corsa ai biglietti dei tifosi di casa è iniziata oggi a ritmi molto alti e non è escluso che si vada verso un sold out, esaurendo per primi i tagliandi di Curva Sud.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapertura di asilo, materne, centri estivi e le novità per la scuola a settembre

  • Operazione "gomme da arresto": 5 indagati per frode, sequestrati beni per 11 milioni

  • Operaio schiacciato da lastra metallica, inutile la corsa al pronto soccorso: muore 22enne

  • Bonus casa 110%: tutte le informazioni per ristrutturare a costo zero

  • Centauro esce di strada mentre sta percorrendo il Costo: ferito 55enne

  • Stop agli assembramenti-spritz, Rucco firma l'ordinanza: aperitivo solo al bar

Torna su
VicenzaToday è in caricamento