Grancona, verso la finale del festival Triveneto del Baccalà: 33esima tappa

Il ristorante Trequarti gareggerà con le seguenti ricette: - Antipasto: Carpaccio di baccalà ai profumi d'autunno; - primo piatto: Risotto alle 3 B: birra, barbabietola, baccalà; - secondo piatto: Il mio baccalà: trancio, soffice e gelato

Alberto Basso, lo chef del ristorante Trequarti

Mercoledì, alle ore 20.30, il ristorante "Trequarti" a Spiazzo di Grancona ospiterà la trentatreesima tappa del festival Triveneto del Baccalà – Trofeo Tagliapietra, giunto quest’anno alla sua settima edizione.

Alla manifestazione culinaria itinerante, organizzata dalla Dogale Confraternita del Baccalà Mantecato, la Venerabile Confraternita del Baccalà alla Vicentina, la Patavina Confraternita del Baccalà e la Vulnerabile Confraternita dello Stofiss dei Frati, in collaborazione con la Tagliapietra e Figli srl.

Alberto Basso, lo chef del ristorante Trequarti, dovrà preparare, come da regolamento, tre piatti - antipasto, primo, secondo - a base di baccalà. Le ricette dovranno essere originali e innovative e verranno giudicate dagli stessi commensali prima di passare al giudizio del Comitato Esecutivo del Festival.

Il ristorante Trequarti gareggerà con le seguenti ricette:

- Antipasto: Carpaccio di baccalà ai profumi d'autunno;

- Primo piatto: Risotto alle 3 B: birra, barbabietola, baccalà;

- Secondo piatto: Il mio baccalà: trancio, soffice e gelato.

"Il menù che presenterò durante la serata dedicata al Festival - spiega chef Basso - sarà innovativo, ricco di diverse consistenze e sfide per il palato".        

La finale del Festival Triveneto del Baccalà - Trofeo Tagliapietra si svolgerà il 5 dicembre 2016 al Castello del Catajo a Battaglia Terme (Padova). Una giuria stellata proclamerà la migliore ricetta a base di baccalà, assegnando allo chef vincitore il Trofeo Tagliapietra e un viaggio alle Lofoten, isole norvegesi patria dello stoccafisso.

"Quella del 2015 - commenta Luca Padovani, Presidente del Comitato Organizzatore del Festival - è stata un’edizione che si è contraddistinta per innovazione e qualità dei piatti in concorso. Quest’anno, ci sono forti segnali indicatori dell’apprezzamento del Festival Triveneto del Baccalà: è aumentato il numero dei ristoranti in gara ed è maggiore l’attenzione da parte dei giovani chef. Anche per questa nuova edizione, gli elementi cardine saranno creatività e sperimentazione, nel rispetto della tradizione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Crediamo in questa manifestazione che continua a riscuotere sempre maggiore successo tra il pubblico e tra gli stessi Cuochi. La scelta di premiare la ricetta più innovativa - sottolinea Daniele Tagliapietra, Amministratore delegato dell’omonima azienda di Mestre - è per far capire al pubblico che il baccalà è un prodotto versatile, adatto a tutte le stagioni e a tutte le occasioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal 1 giugno l'obbligo di mascherina all'aperto non c'è più

  • Riapertura di asilo, materne, centri estivi e le novità per la scuola a settembre

  • Eclissi: in arrivo lo spettacolo della 'Luna delle Fragole'

  • Runner sale sulla cresta, scivola e fa un volo di un centinaio di metri: muore 37enne

  • Coronavirus, stop mascherine all'aperto: nuova ordinanza di Zaia

  • Bonus casa 110%: tutte le informazioni per ristrutturare a costo zero

Torna su
VicenzaToday è in caricamento