Incendio a Brendola: il giorno dopo

Video dall'elicottero e foto del giorno dopo sul disastro alla Isello Vernici. Il bilancio dei danni e dell'intervento dei vigili del fuoco. Ancora chiusa la provinciale 500

Proseguono le operazioni dei vigili del fuoco di completo spegnimento degli ultimi focolai dell’incendio divampato lunedì intorno alle 13 presso l’Isello Vernici di Brendola.  Durante la notte sono stati impegnati  43 vigili del fuoco  con 15 automezzi, che hanno continuato lo spegnimento del rogo.

ARIA E ACQUA: ULTIMI DATI ARPAV

BRENDOLA: RIAPERTA LA ZONA ROSSA

IL SINDACATO: STATO DI AGITAZIONE VIGILI DI FUOCO 

STRAGE DI PESCI NELLE ACQUE DEL FIUMICELLO

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

L’incendio ha coinvolto i capannoni dell’azienda per una lunghezza lineare  di oltre 250 metri e una larghezza di circa 40 metri, racchiusi tra la provinciale SP 500 e l’autostrada A4. Nel momento di massimo sforzo operativo sul posto sono stati presenti 70 operatori e 25 automezzi provenienti da tutti i comandi della regione.

Nel pomeriggio il dispositivo di soccorso verrà rimodulato e riposizionato. Al momento la strada SP 500 rimane tuttora chiusa.

LA NOTA DEL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE ULSS 8 BERICA

«A circa 24 ore dall’incendio scoppiato ieri presso la ditta di vernici nella zona industriale di Brendola, si ritengono opportune le seguenti disposizioni ai fini della tutela della salute pubblica. Per quanto riguarda il Comune di Brendola l’evacuazione delle abitazioni nel raggio di 500-600 metri dall’incidente non si considera più necessaria a partire dalle ore 12.00 del 2/7/2019. Non ci sono controindicazioni alla ripresa delle attività produttive, salvo casi specifici già individuati e presi in carico. In via precauzionale, in attesa di ulteriori accertamenti, rimane confermato, per la suddetta zona, il divieto di consumo di frutta e ortaggi prelevati in loco ed il divieto di permanenza protratta in ambiente esterno. Per quanto riguarda invece i Comuni limitrofi le misure precauzionali adottate nell’emergenza (evitare attività all’aperto e chiudere porte e finestre) non sono più necessarie. Non ci sono limitazioni nell’utilizzo dell’aria condizionata. In mattinata sono stati effettuati ulteriori campionamenti da parte di ARPAV e dalla Azienda ULSS 8 Berica, i cui risultati saranno noti nelle prossime ore. Seguiranno ulteriori aggiornamenti.»

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camilla non ce l'ha fatta, dopo dieci giorni di agonia la 19enne è morta

  • Spiedo, grigliata che bontà: scopri dove mangiare le migliori del vicentino

  • Malore fatale sul posto di lavoro: giovane papà di due bambini perde la vita

  • Tragedia lungo la A1, camionista muore schiacciato dal suo bisonte

  • Le Sardine invadono piazza Matteotti

  • Operaio schiacciato dal muletto: è grave

Torna su
VicenzaToday è in caricamento