Cismon del Grappa, saccheggiavano la montagna e i suoi tesori, fermati cercatori di reperti

Più che novelli Indiana Jones si trattava di razziatori di tesori, fermati tre trevigiani. Avevano scavato un tunnel di dieci metri per saccheggiare una trincea della Grande Guerra

Imprenditori in trincea o cercatori d'oro la sostanza non cambia,  tre  trevigiani sono stati denunciati e multati a Cismon del Grappa per aver saccheggiato una trincea della Grande guerra.

I tre uomini sapevano dove scavare, il loro è stato nn lavoro titanico, durato alcune settimane nel territorio montano di Cismon.​ Come raccontato da il "giornale di Vicenza" il solo ausilio di pale e picconi, i tre avevano creato un tunnel lungo dieci metri per raggiungere una trincea rimasta intatta dopo il conflitto. I reperti della Grande guerra sono considerati dei“tesori” della memoria che fruttano bene sul mercato mai sopito di appassionati e collezionisti di cimeli. Pezzi rari, sempre più difficili da trovare anche in un territorio così carico di storia, possono essere venduti per migliaia di euro. I tre cercatori abusivi questo evidentemente lo sapevano bene, come sapevano bene dove cominciare a scavare, tra i loro obbiettivi anche cranei di soldati ancora in buone condizioni. La guardia forestale li ha pescati con le mani sul fatto. Per loro è scattata la denuncia e una multa di 3600 euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore dopo il lavoro: muore barista 46enne

  • La Putana, storia del dolce tipico vicentino

  • Papà di due bimbi muore all'età di 42 anni, dolore e rabbia sui social: "Ciao Japo"

  • Frontale tra due auto, tre feriti: gravissimo un anziano 

  • Bollo auto, le novità del 2020: a chi spettano gli sconti

  • Centro massaggi a luci rosse: blitz della GdF

Torna su
VicenzaToday è in caricamento