Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Presidio alla Dhl di Isola Vicentina

Le maestranze impiegate presso una sede della nota multinazionale della logistica protestano contro le condizioni di lavoro e contro la romana Amcar cui il colosso tedesco ha subaffittato la gestione del polo berico dei trasporti

 

Il sindacato Usb critica aspramente il modo con cui la Amcar, la società romana incaricata di gestire il polo logistico Dhl di Isola vicentina, tratta i lavoratori della grande piattaforma del comprensorio del Leogra. Accordi pregressi non rispettati, condizioni di lavoro «non sopportabili» e comportamenti che «sviliscono il ruolo del sindacato» hanno portato la sigla di base a protestare proprio davanti ai cancelli della Dhl, il sit-in è avvenuto oggi 27 luglio attorno a mezzodì. A sintetizzare il pensiero del sindacato è Massimo D'Angelo che alle telecamere di Vicenzatoday.it spiega il suo punto di vista. Sulla stessa lunghezza d'onda c'è anche Fabrizio Berti (Usb Verona) che dal Veronese ha portato a Isola un gruppo di lavoratori che operano sempre nella logistica per sostenere la causa dei colleghi vicentini. Tra questi ultimi era presente alla manifestazione Chiara Terzo che ai microfoni di Vicenzatoday.it ha parlato delle dure condizioni sul luogo di lavoro addebitandole proprio alla subfornitrice della Dhl. Anche quest'ultima non è stata risparmiata dalle critiche.

ASCOLTA LA TESTIMONIANZA DI FABRIZIO BERTI
ASCOLTA LA TESTIMONIANZA DI CHIARA TERZO

Potrebbe Interessarti

Torna su
VicenzaToday è in caricamento