VIDEO | Le rivelazioni di Presa diretta scuotono il mondo politico

Stanno creando imbarazzi nei palazzi romani, in quelli veneti e in quelli del resto del Paese, le novità svelate dal popolare programma della Tv di Stato

Presa diretta è il popolare programma di approfondimento giornalistico di Rai tre che nella puntata andata in onda ieri 27 settembre in prima serata ha gettato scompiglio nei corridoi di parecchi palazzi politici: sia nella capitale, sia nel Veneto ma più in generale in tutto il Paese. Tra le questioni portate alla luce dal programma condotto da Riccardo Iacona ci sono alcune rivelazioni shock relative alla gestione della emergenza da coronavirus riferibili all'anno passato. A gennaio del 2020, questa la ricostruzione della giornalista Francesca Nava, il Ministero della salute, d'accordo e con tutte le regioni, avrebbe allentato la stretta sulla sorveglianza pandemica anche perché le stesse regioni non sarebbero state in grado di seguire i protocolli dovuti. Presa diretta nella sua inchiesta cita due circolari ministeriali, una in data 22 gennaio 2020 e l'altra in data 27gennaio 2020. La prima, molto più rigorosa in materia di sorveglianza sulla epidemia, sarebbe stata superata pochi giorni appresso dalla seconda: che conteneva indicazioni per le regioni assai più blande. Per di più la Nava corrobora la sua ricostruzione con una intervista shock all'allora direttore della Prevenzione del dicastero della salute Claudio D'Amario. Il quale andando subito al sodo parla di richieste da parte delle regioni e non solo di queste ultime per rendere meno stringenti gli indirizzi del dicastero di via Ribotta. Ma c'è di più. Le riunioni chiave in cui si sarebbe deciso di procedere in questa direzione si sarebbero tenute tra il 24 e il 25 gennaio. Tuttavia, si apprende sempre dall'inchiesta firmata dalla Nava, dei verbali di quegli incontri non ci sarebbe più traccia. Si tratta di rivelazioni «di una gravità assoluta», questo il giudizio che a mezza bocca sta circolando nei palazzi della politica veneta e non solo in quelli, rispetto alle quali si attende un seguito. Presa diretta infatti nella serata di sabato 23 ottobre dedicherà all'argomento, che peraltro è oggetto di una maxi inchiesta da parte della procura di Bergamo, una puntata speciale.

LEGGI L'APPROFONDIMENTO

Si parla di

Video popolari

VIDEO | Le rivelazioni di Presa diretta scuotono il mondo politico

VicenzaToday è in caricamento