VIDEO | «Con me il Nevi ha guadagnato 140mila euro»

Dopo la sentenza che vede soccombere per danno erariale gli ex vertici del consorzio della polizia locale per il Nordest vicentino l'ex comandante Scarpellini si dice basito e annuncia ricorso in appello

«In questa vicenda c'è qualche cosa che non torna». Sono queste le prime parole con cui ai microfoni di Vicenzatoday.it Giovanni Scarpellini commenta la condanna per danno erariale, patita dagli ex vertici del Nevi, il consorzio della Polizia locale del Nordest in passato comandato proprio da Scarpellini: che da mesi oggi dirige invece «il consorzio cugino» che fa riferimento a Schio ossia all'Alto vicentino. «Sicuramente - aggiunge il dottor Scarpellini che fra qualche mese potrebbe andare in pensione - farà ricorso in appello perché è più che doveroso». L'alto funzionario infatti ritiene che durante la sua permanenza presso l'ente thienese di via Rasa quest'ultimo, a conti fatti non solo ci abbia perso ma ci abbia guadagnato. Tanto che l'operato dei sindaci che in passato hanno sostenuto le scelte dello stesso Nevi, sempre a dire di Scarpellini, va elogiato visto che quegli amministratori si sono spesi sempre «per il territorio»: il tutto in un contesto in cui la polizia locale a causa di una inescusabile carenza di personale in capo alle forze dell'ordine statali è costretta suo malgrado, conclude l'ex comandante, a colmare tali lacune.

LEGGI L'APPROFONDIMENTO

Si parla di

Video popolari

VicenzaToday è in caricamento