Coronavirus, arrivano le mascherine made in Veneto: "2 mln di pezzi distribuiti gratuitamente"

Grazie all'ingegno e alla generosità dell'imprenditore di Grafica Veneta i veneti potranno proteggersi dalla diffusione del Covid-19

 

E' con grande orgoglio che il governatore del Veneto Luca Zaia, nel consueto punto stampa di mercoledì, dà un'importante notizia che va a risolvere una grande problematica, ovvero l'approvigionamento delle mascherine protettive contro la diffusione del Covid-19.

Tutto è nato da una telefonata tra il presidente Zaia e l'imprenditore di Grafica Veneta Fabio Franceschi: "Mi ha chiamato e mi ha detto voglio fare qualcosa per il Veneto - ha raccontato Zaia - ecco che grazie al suo staff ha lavorato alla realizzazione di un prodotto di protezione che sarà consegnato ai veneti gratuitamente grazie ai volontari della Protezione civile".

Non si tratta di un dispositivo di protezione a uso chirurgico ma che serve per la quotidianità.  "L'obiettivo - ha detto Franceschi - è riuscire a produrre 3 o 4 milioni di mascherine al giorno. La richiesta è per almeno un milione al giorno. La rotativa stampa un chilometro lineare di carta al minuto. Il problema è tagliare il prodotto e gestire la produzione nel modo igienico".

L’assessore alla Protezione civile, Giampaolo Bottacin, e l’assessore alla Sanità e Sociale, Manuela Lanzarin, hanno inviato lettere ai Comuni veneti e a Centri Servizi per Anziani, Residenze Sanitarie Assistite e Case Alloggio per Disabili, contenenti le indicazioni pratiche per la distribuzione.

Bottacin, nella lettera ai Comuni, specifica che le relative forniture verranno consegnate alle singole Amministrazioni a cura della Protezione Civile Regionale e invita i Sindaci a favorirne la distribuzione il più capillare possibile, utilizzando i Gruppi Comunali di Protezione civile e il volontariato locale.

Lanzarin ha scritto a tutte le strutture per persone anziane e con disabilità, annunciando l’arrivo delle mascherine e ringraziando tutto il personale per l’impegno, il lavoro e la dedizione. In questo caso, la distribuzione sarà direttamente a cura di Grafica Veneta, alla quale la Regione sta inviando gli indirizzi ove consegnare le mascherine.

Sarà invece Azienda Zero a distribuire alle Ullss le mascherine per la consegna, all’esterno delle strutture, alle persone che, per qualsiasi motivo, frequentino gli Ospedali.

Potrebbe Interessarti

Torna su
VicenzaToday è in caricamento