Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Forza Vicenza ci rialzeremo più forti di prima", l'abbraccio in musica di Claudia Pavone

Sulle note dell'Ave Maria di Shubert, un regalo alla città da uno dei più promettenti giovani soprani nel panorama lirico italiano

 

La Basilica palladiana sullo sfondo, il calore della sua voce che scalda la città. Claudia Pavone, uno dei più promettenti giovani soprani nel panorama lirico italiano, ha voluto fare un regalo ai suoi concittadini in un momento di grande difficoltà per l'emergenza Covid-19.

Si avvicina al mondo della musica  come voce bianca nel coro “Pueri Cantores di Vicenza” diretto dal M° Roberto Fioretto, poi con gli studi nei conservatori “Arrigo Pedrollo” di Vicenza e “Agostino Steffani” di Castelfranco Veneto. Nel 2012 si diploma con il massimo dei voti e la lode, sotto la guida del soprano Elisabetta Tandura, con la quale continua a perfezionarsi.

In seguito vince numerosi concorsi lirici, tra i quali il Concorso Lirico internazionale Ruggero Leoncavallo di Montalto Uffugo (2012) in cui vince il premio speciale “Miglior voce per Leoncavallo”; il prestigioso I Concorso internazionale Scaligero Maria Callas Verona (2013); il Concorso internazionale di Canto Giacinto Prandelli di Brescia (2013); Il Concorso lirico Città di Bologna dove si aggiudica anche il Premio Speciale “Renata Tebaldi” e la Borsa di Studio “Giusy Devinu”; il Concorso internazionale di canto lirico “Ferruccio Tagliavini” di Graz di cui è vincitrice del primo premio assoluto e Premio della Critica del Corriere della Sera (2013) ed infine il Concorso lirico Internazionale “Marcella Pobbe” di Vicenza (2014).

Potrebbe Interessarti

Torna su
VicenzaToday è in caricamento