Volley

B1: l'IPAG Noventa batte 3-1 Porto Mantovano e si avvicina alla salvezza

La pronta replica delle lombarde nel secondo set ha fornito uno stimolo più per conquistare la posta piena

L'Ipag Noventa conquista l'intera posta in palio nella sfida casalinga con Porto Mantovano (che sabato scorso aveva inflitto una sconfitta al Volley Udine), originariamente la prima del ritorno. Dopo la sospensione della partita di sette giorni fa, le noventane hanno offerto una prestazione altalenante, caratterizzata da buoni sprazzi di gioco nel primo, terzo e quarto set ed altri, nel secondo parziale, dai molti errori. Nel complesso, positiva reazione dopo la sconfitta patita quindici giorni fa, che dà morale per le prossime sfide, a partire dalla prossima, molto insidiosa, in casa del Volley Udine, compagine ben attrezzata.

Primo set. Le noventane iniziano la garela contratte, come testimoniano i tre errori al servizio nei primi scampoli del match (4-4). Sono un muro di Zanguio (5-4), una fast di Pastorello e due ace di Morgia a regalare il primo importante break (9-4). Le noventane giocano in scioltezza, con Marini brava a smarcare le sue e con la solita Gomiero a martellare da posto quattro (15-9, 17-11). Morgia è protagonista degli ultimi e decisivi punti del set (22-12, 23-12 e 25-13)

Secondo set. Equilibrio nei primi punti (6-6, 8-8), ma le noventane appaiono più distratte e commettono molti errori, mentre le mantovane sono molto più incisive da posto quattro (11-11, 14-14, 14-16). Le ospiti allungano (15-20), fanno ingresso in campo Leonardi e Bisoffi, ma i tentativi di recupero noventano sono vanificati dagli errori al servizio. Gomiero tenta l'aggancio (22-24), ma un altro errore dai nove metri condanna l'Ipag alla sconfitta del set (22-25).

Terzo set. Marini conquista il punto di seconda intenzione (1-1), Gomiero, a muro, sancisce il 3 a 1. Il set ritorna in equilibrio (4-4, 7-7, 11-11), poi Morgia, in lungo-linea e con un attacco di prima intenzione, regala un mini-break (13-11). Capitan Gambalonga blocca l'attacco avversario (14-11), ma è ancora Morgia ha segnare punti preziosi (16-12, 17-13 e 18-14). Un muro di Pastorello (19-14) e un attacco di Marini (20-14) sanciscono il +6 Ipag, vantaggio che incrementa con Zanguio (attacco del 21-14 ed ace del 23-15). Chiude Pastorello in attacco (25-16).

Quarto set. Le noventane partono con maggiore decisione (4-2; 7-3), ma la reazione ospite non si fa attendere (8-8). Gambalonga attacca per due volte (11-9; 12-9), seguita da Zanguio a muro (14-9) e in attacco (15-10). L'Ipag gioca in scioltezza (23-12 con un attacco di Morgia), conclude Gomiero in pipe (25-12). Il tabellino del match:

IPAG NOVENTA-EUROMONTAGGI PORTO MANTOVANO 3-1 (25-13, 22-25, 25-16, 25-12)

NOVENTA: Gomiero 20, Pastorello 9, Bisoffi, Zanguio 9, Montanaro, Gambalonga 7, Morgia 15, Marini 7, Leonardi, Lunardi. All. Gemo

EUROMONTAGGI: Mazzarini, Poggi 4, Miserendino 4, Riccato 18, Dalla Pellegrina, Giardini 1, Bendoni, Ghirardelli 3, Collet, Garau 7, Fiorellini 6. All. Marone

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

B1: l'IPAG Noventa batte 3-1 Porto Mantovano e si avvicina alla salvezza
VicenzaToday è in caricamento