rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Volley

A2: per l'Ipag Montecchio Maggiore è già tempo di Coppa Italia, domani la sfida con Mondovì

I quarti di finale della manifestazione cominciano proprio con la formazione vicentina che ospiterà la LPM BAM

Sarà il Palaferroli di San Bonifacio, venerdì 30 dicembre alle 19:30, a ospitare il primo match di volley valido per gli ottavi di finale della Coppa Italia serie A2 Frecciarossa. A giocarsi il passaggio ai quarti saranno l’Unione Volley Montecchio Maggiore – Ipag Sorelle Ramonda e la LPM BAM Mondovì, squadra che gioca nel girone A e occupa attualmente la quinta posizione. Chi vincerà dovrà vedersela al turno successivo con la Valsabbina Millennium Brescia, capolista del girone A. Montecchio guarda all’incontro con fiducia, forte della bella vittoria ottenuta sul campo di Anthea Vicenza e del quarto posto in classifica nel girone B, con 22 punti, alle spalle di Roma, San Giovanni in Marignano e Talmassons.

Quella di venerdì sarà una gara secca, ma giocare in casa è sempre un fattore molto positivo e credo che questa sarà la nostra arma in più – sottolinea Annalisa Zanellati, dg di Montecchio -. I nostri punti di forza sono nel gruppo che sta crescendo insieme, allenamento dopo allenamento e questo si vede ogni volta che per necessità le atlete sono subentrate in capo ricoprendo ruoli anche diversi. Vedi Rachele Nardelli nel match con Sant’Elia”.

Non è mancato un approfondimento sul prossimo avversario: “Mondovì è una squadra ben costruita. Sono quattro anni che lavora per essere sempre tra le società che puntano a salire di categoria, scegliendo  atlete di spessore come Decortes, lo scorso anno a Roma in A1, o giocatori che in A2 arrivano sempre ai play off per salire come Pizzolato, Grigolo e Bisconti. LPM BAM arriva da due gare dove non è riuscita ad esprimersi al meglio. Per cui mi aspetto una gara diversa, anche perché è una partita secca: chi vince passa”.

Infine, un commento sulla manifestazione: “In questa prima parte della stagione si sono confermate le squadre che durante il mercato hanno espresso il desiderio di voler salire di categoria: Roma, San Giovanni in Marignano, Trento e Brescia. Sicuramente anche Busto e Mondovì hanno tutte le componenti per dare molto a questo campionato. Ogni settimana ci sono risultati sbalorditivi e questo significa  che il livello è buono e che anche le neopromosse non vanno sottovalutate. La Coppa Italia è impegnativa, visti gli impegni ravvicinati e le gare infrasettimanali di campionato, ma sono sicura che le quattro finaliste saranno quelle che meglio gestiranno la parte fisica, oltre che quella tecnico-tattica. Noi ci proveremo, come sempre. Oggi tutto fa esperienza e crea le condizioni per migliorare per il futuro. Arrivare a certi obiettivi è frutto di un lavoro di gruppo: società, staff e atlete”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A2: per l'Ipag Montecchio Maggiore è già tempo di Coppa Italia, domani la sfida con Mondovì

VicenzaToday è in caricamento