rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Volley

A2: un dolcissimo Natale per l’Anthea Vicenza che schianta Marsala in tre set

Vittoria senza se e senza ma delle biancorosse che hanno trovato qualche difficoltà soltanto nell’ultimo parziale

È un dolce Natale per l’Anthea Vicenza Volley, che torna al successo dopo tre ko consecutivi grazie al 3-0 casalingo contro Marsala, arrivata incerottata e che nel primo set ha perso per infortunio anche Serena Moneta. La squadra di Ivan Iosi è stata fortemente determinata a conquistare l’intera posta in palio, uscendo sempre alla distanza nel corso dei vari parziali. Emozionante il finale di partita, con Vicenza avanti 20-15 nel terzo set, Marsala capace di ribaltare la situazione (21-22) prima di andar sotto 24-22, annullare un match point per poi arrendersi. Le biancorosse sono salite sugli scudi soprattutto a muro (12 block contro i 6 avversari), mentre top scorer e mvp è stata l’opposta di casa Julia Kavalenka, autrice di 22 punti dopo un primo set a rilento. In doppia cifra anche capitan Cheli (11 punti), mentre a Marsala non è bastata Monika Salkute (19 punti).

Per l’Anthea, dunque, festa al palazzetto di casa davanti agli occhi del sindaco Francesco Rucco, con il rettangolo di gioco amico che sarà teatro anche del derby di Santo Stefano contro Montecchio (ore 17) per la sfida provinciale valida come prima giornata di ritorno. L’avvio sorride a Marsala, che piazza subito il break con il servizio di Orlandi (0-3) e poi sfrutta due errori locali per allungare (3-9). L’Anthea Vicenza Volley si affida a capitan Cheli per reagire, poi è Legros a firmare il diagonale del -3. Salkute e D’Este attaccano out agevolando la rimonta berica (8-9, time out Bracci), ma la sosta non raffredda Vicenza, che sul turno in battuta di Galazzo trova aggancio e sorpasso (10-9) con Kavalenka. Cambio in regia per le siciliane (10-11), ma Panucci firma la doppietta: attacco e muro per il 13-11 biancorosso.

Out Salkute (time out Seap-Sigel), mentre Kavalenka trova un angolatissimo ace che regala il 16-12 alla squadra di Iosi. Cheli chiude la porta a muro (17-12), poi Marsala prova a rientrare (17-14), ma l’Anthea è solida in difesa e punisce in contrattacco con Kavalenka, ripristinando il +5. Dentro Spanò per Moneta (infortunata), poi Panucci trova l’ace del 21-14. L’opposta di casa attacca out (22-17), poi Vicenza chiude con il muro della stessa Julia: 25-18. Nel secondo set, è ancora il turno in battuta di Galazzo a fruttare un break biancorosso (4-2), anche se Marsala impatta a quota 5. Vicenza fatica a giocare con ordine e scivola sotto di due lunghezze (8-10). Iosi ferma il gioco, ma Garofalo trova il +3  (9-12). Farina suona la carica (11-12) e Vicenza pareggia a quota dodici. Time out Bracci, poi la nuova entrata Guarena sottoscrive il muro del 12-14. Vicenza risponde (15-16) e scappa con il turno in battuta di Munaron, capitalizzato da Kavalenka con muro e contrattacco del 19-16.

Time out Marsala, ma la corsa dell’Anthea prosegue (20-16). Ottino in vetrina in difesa, Vicenza resta avanti (22-17), vola sul 24-18 e chiude con un muro di capitan Cheli (25-19), andando sul 2-0. La terza frazione si apre con il break in battuta siciliano (0-2) con Orlandi, poi è Frigerio a mettere a terra il pallone del +3 (1-4). Vicenza fatica e Iosi ferma il gioco sul 6-1 a favore di Marsala. La risposta delle sue ragazze è tangibile, con Farina e Kavalenka a segno per riaccendere il motore biancorosso (5-6).  L’opposta di casa è sempre “on fire” (10-7), poi Cheli timbra il cartellino a muro (12-8).  Panucci va a segno da posto quattro per il +5 (14-9), Salkute (dal secondo set in banda) prova a tenere a galla la Seap Sigel (14-12), che arriva anche a -1 (15-14, out Cheli). Il muro di Legros rilancia l’Anthea (17-14), con l’errore di Garofalo che vale il 19-15 berico. Time out Bracci, ma Kavalenka va a segno. Marsala non molla (20-18), arriva al -1 (21-20) e pareggia con Garofalo. Il muro di Ghibaudo sancisce il sorpasso (21-22 time out Iosi). Entra Munaron in battuta, Vicenza rilancia (23-22) e chiude al secondo tentativo con Kavalenka (25-23).

Ecco le dichiarazioni di coach Iosi a fine partita: “È stata una gara scorbutica, soprattutto nelle parti iniziali dei vari set dove qualche imprecisione nostra ha aiutato l’avversario a giocare la miglior pallavolo possibile. Quando abbiamo registrato il nostro gioco, nel primo e nel secondo set, poi abbiamo portato la partita sui binari che auspicavamo. Il calo finale penso sia stato legato più al vedere vicino il traguardo, ma in serie A non puoi tirare il fiato. Sapevamo come fosse una partita da vincere obbligatoriamente e non è facile gestire questa cosa per una squadra non ancora matura sotto questo punto di vista. Siamo contenti di aver centrato i tre punti, ci aspetta ora il derby di Santo Stefano contro Montecchio, consapevoli che dovremo alzare il nostro livello e avere un atteggiamento focalizzato, positivo e propositivo”. Il tabellino del match

ANTHEA VICENZA-SIGEL MARSALA 3-0 (25-18, 25-19, 25-23)

ANTHEA VICENZA VOLLEY: Legros 6, Farina 6, Kavalenka 22, Panucci 9, Cheli 11, Galazzo 2, Formaggio (L), Munaron, Ottino 1, Groff. N.e: Del Federico, Martinez, Digonzelli, Ghirini (L). All.: Iosi

SEAP SIGEL MARSALA: Orlandi 1, Garofalo 6, Frigerio 5, Salkute 19, Moneta 1, D’Este 5, Norgini (L), Ghibaudo 1, Spanò, Guarena 3. N.e.: Bulovic. All.: Bracci

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A2: un dolcissimo Natale per l’Anthea Vicenza che schianta Marsala in tre set

VicenzaToday è in caricamento