rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Volley

A2: Anthea Vicenza senza problemi contro Modica, è il primo successo nel girone di ritorno

Si tratta anche della prima vittoria nel 2022 per le venete di coach Chiappini che hanno mollato la presa soltanto nel terzo set

Primo successo nel girone di ritorno e targato 2022 per l’Anthea Vicenza Volley, che torna alla vittoria superando tra le mura amiche l’Egea Pvt Modica (3-1). In campo con una formazione ancor più giovane del solito (Lucrezia Lodi al posto dell’infortunata Caterina Errichiello nel ruolo di opposto e Rachele Nardelli in banda al posto di Katarina Pavicic), la squadra di Luca Chiappini ha centrato tre punti preziosi, dominando la scena con una buona prova corale, testimoniata tra l’altro dalle cinque attaccanti in doppia cifra. Avanti 2-0, le biancorosse hanno subìto la rimonta ospite, ma nel quarto set non hanno avuto esitazioni nel chiudere parziale e incontro, festeggiando i tre punti. Trascinatrice, capitan Lisa Cheli, autrice di 16 punti, sebbene sia stata una sinfonia corale a più voci.

A livello di fondamentali, brilla in particolar modo la fase break con 13 muri e 4 ace. Ricco il taccuino delle curiosità: nel corso del secondo set ha debuttato in battuta Giorgia Furlan (classe 2003), normalmente alternata nel roster tra schiacciatrice e libero. In panchina, invece, hanno fatto capolino per la prima volta le coetanee Gaia Munaron (banda) e Giulia Ostuzzi (libero), prodotti del vivaio biancorosso. Vicenza vincitrice sul campo e anche nella solidarietà, con il match contro Modica dedicato all’Aism (Associazione italiana sclerosi multipla), con i volontari dell’associazione che hanno raccolto le donazioni del pubblico oltre a ricevere dalla società il 10% dell’incasso di giornata.

Nel riscaldamento, il presidente di Vicenza Volley Andrea Ostuzzi ha donato una maglia di gioco a Sonia Franzina, presidente dell’Aism vicentina. Anthea deve rinunciare all’opposta Caterina Errichiello (infortunata), sostituita da Lucrezia Lodi, mentre in banda Rachele Nardelli avvicenda la croata Katarina Pavicic, formando l’asse di posto quattro con Jasmine Rossini. Per il resto, Eze in palleggio, Cheli-Piacentini coppia centrale e Norgini libero, con la panchina biancorossa arricchita di due giovani promesse, entrambe classe 2003: la schiacciatrice Gaia Munaron e il libero Giulia Ostuzzi. Modica sceglie Brioli in palleggio, M’Bra opposta, Longobardi ed Herrera in banda, Gridelli e Antonaci al centro e Salviato libero.

Il primo set scorre via sui binari dell’equilibrio, con le siciliane che provano un paio di allunghi (11-13, time out Chiappini), sempre respinti dalle venete, che agguantano a quota 15 con un intelligente palleggio-punto di Eze. Quarta ferma il gioco, ma non la verve della regista di casa, che firma un muro sontuoso su Herrera (17-16), poi è un contrattacco di Piacentini a regalare il +2 (20-18). Secondo time out Egea Pvt, ma l’Anthea non molla l’osso, anzi vola verso il 24-21 con l’ace di Nardelli, preludio al 25-21 a firma di Cheli che chiude un buon servizio della stessa schiacciatrice trentina. Il secondo set si apre nel segno di Federica Piacentini, con la centrale banco rossa a segno in attacco e a muro (due volte) verso il 5-1.

Coach Quarta opera due cambi (dentro Ferro per Herrera e Bacciottini per Brioli), ma l’opera di contenimento di Vicenza funziona con efficacia, come testimonia un altro block vincente, questa volta di Lodi (7-3). Modica (in campo ora con Ferrantello libero) prova a resistere, ma Vicenza allunga 11-5 con Nardelli, poi 14-6 con la coppia centrale Cheli-Piacentini.  Time out Quarta, ma Rossini trova le mani del muro, mentre Longobardi no, attaccando out per il 17-6. Le siciliane hanno un moto d’orgoglio (18-10 con M’Bra), subito strozzato da Lodi (20-10). Muro di Antonaci per il nuovo -8 (20-12, time out Chiappini), poi sul 21-13 fa l’esordio tra le locali Giorgia in battuta. Modica ci crede (22-16 con Longobardi) dopo alcune belle difese, ma Cheli non perdona con due attacchi che spingono le padrone di casa verso il 25-19 a firma di Rossini e il conseguente 2-0.

Nel terzo set, rientra Herrera in banda al posto di Longobardi, ma in generale le siciliane ripartono meglio, volando sull’1-5 con l’ace della stessa schiacciatrice  e con il muro di M’Bra. Chiappini ferma il gioco, con la squadra veneta che riaccende il motore (4-5 con Nardelli). Dentro Longobardi per M’Bra nelle fila ospiti, ma è l’ace di Nardelli a regalare alle padrone di casa la parità a quota sette. La mossa modicana è proficua, anche se è Vicenza a scappare con la fisicità di Lodi (muro e potente attacco per l’11-9). Piacentini timbra il muro del +3, la “solita” Longobardi aiuta l’Egea Pvt a rimanere in carreggiata, trovando la parità a quota 12. C’è di più: Gridelli vince un contrasto sottorete e firma il sorpasso siciliano (13-15, time out Chiappini). Un errore della stessa centrale riporta sotto l’Anthea (15-16), sebbene Ferro rilanci l’azione di Modica (15-18).

L’ace di Nardelli è ossigeno veneto (18-19), con l’operazione-aggancio completata da Rossini (19-19, time out Quarta).Cheli è la sentenza di quota venti, rientra Herrera per Saccani tra le fila ospiti, con i due punti ravvicinati di Antonaci che valgono il nuovo controsorpasso (20-22). Rossini attacca out da posto quattro, poi ancora Cheli salva Vicenza: attacco più ace del -1 (22-23). Time out Quarta, poi Modica chiude 22-25, riaprendo l’incontro. Il quarto set si apre con due attacchi out ospiti (0-2), poi si lotta a suon di schiacciate vincenti su entrambi i fronti, con il trend rotto dal muro di Eze su Herrera (8-6). Lodi chiude uno scambio mozzafiato dopo le difese dei liberi Norgini e Ferrantello (11-8), poi un errore di Ferro regala il 13-9 alle padrone di casa, poi l’Anthea vola con i tre muri di Nardelli e Cheli (17-12).

Lo stesso capitano biancorosso continua lo show personale in attacco, supportata da Lodi per il 20-13. Lucrezia spiana la strada all’Anthea, che chiude 25-18 con un primo tempo di Piacentini. Queste le parole di coach Chiappini a fine partita: “Sono contento per com’è maturata la vittoria, abbiamo giocato con discreta regolarità con una formazione dall’età media giovane. Abbiamo offerto una bella prestazione nel muro-difesa, mentre nel cambiopalla siamo stati abbastanza lineari. Sono arrivati tre punti fortemente cercati e molto importanti per la classifica e per il morale; ora navighiamo a vista, guardando giorno per giorno a partire dal recupero di mercoledì sul campo della Tecnoteam Albese Volley Como”. Il tabellino del match:

ANTHEA VICENZA-EGEA PVT MODICA 3-1 (25-21, 25-19, 22-25, 25-18)

ANTHEA VICENZA VOLLEY: Eze 4, Rossini 12, Piacentini 12, Lodi 13, Nardelli 15, Cheli 16, Norgini (L), Furlan. N.e.: Errichiello, Caimi, Munaron, Ostuzzi (L), Pegoraro. All.: Chiappini L.

EGEA PVT MODICA: Brioli, Herrera 5, Gridelli 16, M’Bra 9, Longobardi 11, Antonaci 7, Salviato (L), Saccani, Ferro 4, Bacciottini 1, Ferrantello (L), Salamida. All.: Quarta

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A2: Anthea Vicenza senza problemi contro Modica, è il primo successo nel girone di ritorno

VicenzaToday è in caricamento