rotate-mobile
Sport

Vicenza-Triestina: le pagelle di Alberto Belloni

I migliori e i peggiori biancorossi del posticipo di Serie C, girone B

VALENTINI 7: intervento miracoloso al 4’ su colpo di testa di Arma da due metri. Imparabile il tiro di Bracaletti. Nulla da fare nemmeno sul secondo gol di Putrella. Salva su Arma al 27’. Poteva forse fare qualcosa di più sul 3-0, ma ha fatto anche troppo.

BIANCHI 5: velleitario e confusionario. Si vede che ci tiene a mettersi in luce ma non incise con le sue incursioni e spesso frana clamorosamente in marcatura.

MILESI 4: non si fa notare come al solito per senso della posizione e tempismo. Anche senza errori clamorosi è corresponsabile della Waterloo difensiva dei biancorossi. Ed è un fatto che sui palloni aerei i giuliani ci arrivano troppo spesso.Come si fa scherzare da Arma al 64’

CRESCENZI 4: al 27’ si perde clamorosamente Arma in area: buon per lui che c’è San Valentini. Cicca la scivolata su Arma al 31’; gli va bene che l’ex biancorosso è egoista e non passa al centro. Buono il colpo di testa oltre la traversa al 66’.

GIRAUDO 4: mancata chiusura al 1’. Putrella lo scherza in occasione del raddoppio. Cicca il rinvio al 35’ e lo sbaglio costa il terzo gol alla squadra. Al suo attivo (o passivo) un tiraccio orribile suggella la sua prima frazione di gioco. Successivamente non migliora certo.

ROMIZI 5: brutta palla persa al 5’. Poi combatte come un leone per fare argine almeno sulla propria tre quarti ma è troppo spesso preso d’infilata dalle incursioni dei centrocampisti alabarda.

ALIMI 4: buon pallone in profondità al 8’ e qui termina il suo primo tempo. Praticamente invisibile, non riesce mai a prevalere sui diretti avversari e non trova mai spazio tra le linee per far male agli uomini di Sannino. Alla fine persino Colombo è deluso e lo cambia.

TASSI 5: all’inizio sembra ispirato, poi anche lui perde la trebisonda di fronte all’aggressività degli ospiti. Ci vorrebbe qualche idea in verticale, che non arriva. Dovrebbe dare velocità e profondità alla manovra, ma i risultati non si vedono.

LANINI 5: punizione fenomenale al 18’ che cogli la traversa e batte sulla (qualcuno dice anche oltre) la linea. Poi prova qualche azione, senza lasciare il segno. Sparisce del tutto col passar del tempo.

COMI 5:su di lui la trattenuta del penalty al 36, che poi realizza al secondo tentativo. Per il resto qualche spiazzata di testa e poco più e nella ripresa sparisce completamente.

GIACOMELLI 4: dalla sua fascia non arriva niente che possa far venire i capelli bianchi agli avversari. Nel secondo tempo resta annotato solo il cartellino giallo per gamba tesa.

FERRARI 4: una statua di marmo in maglia biancorossa. Maritato non serviva, vero?

DE GIORGIO 5: si fa notare al 75’ per un passaggio maldestro. Qualche sprazzo nel finale.

BERUATTO 5: qualche folata sulla fascia, senza cavarne alcunché

SALIFU 4: gioca solo palle sporche e non ha le caratteristiche per sostenere qualcosa che assomigli ad un arrembaggio. Anche perché ha per piede un ferro da stiro.


Mister COLOMBO

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza-Triestina: le pagelle di Alberto Belloni

VicenzaToday è in caricamento