rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Sport

Vicenza-Renate: le pagelle di Alberto Belloni

I migliori e i peggiori del match infrasettimanale al Menti

VALENTINI 6: para una punizione velenosa al 13’. Poco da fare sul gol. Una buona uscita nella ripresa.

MILESI 5/6: al 4’ lascia battere di testa indisturbato Gomez che per fortuna indirizza centralmente. Sul gol del Renate la zona centrale è sua, ma l’uomo che insacca toccava probabilmente ad altri. Al 66’ caccia in angolo un pallone non difficile, evidenziando l’apprensione della difesa. 

BIANCHI 5,5: brutta prestazione fino al 45’, nella quale non solo spinge troppo poco sulla sua corsia, ma soffre l’avversario e pasticcia troppi palloni. Anche nella ripresa non brilla e nel complesso la sua prova non è sufficiente.

LANINI 5,5: all’81’ si esibisce in una bella progressione ma alla fine cerca la conclusione personale, sbagliandola, trascurando Ferrari libero al centro. Colpevole…

MAGRI 7: tenta un’incursione al 22’ chiudendola con un tiro da difensore, ma al 25 su un corner svetta di testa e impensierisce severamente De Gregorio. Ottimo il suo colpo di testa al 77’ con grande riflesso del portiere. Ancora una sua zuccata (a lato) al 85’. Ancora vicino al gol di testa al 91’ su corner.

GIRAUDO 6,5: nel primo temmpo non fa sfracelli ma si guadagna la pagnotta, cercando di chiudere il suo corridoio senza rinunciare a proporsi in avanti con qualche cross.

ROMIZI 5,5: è il meno peggio, là in mezzo, ma anche il suo passo sembra quello di Raimondo Vianello nelle partite del cuore. Serve ben altro per un cambio di passo. A lato il suo rasoterra al 48’, bissato al 61’ senza effetto. 

ALIMI 4: parlare della sua prestazione significa davvero sparare sulla Croce Rossa. Unica cosa da salvare, quando si becca al 37’ il calcione in faccia da Ungaro che cosa l’espulsione diretta al nerazzurro. Al 47’ inventa un missile che finisce sui cartelloni pubblicitari della Nord. Alla fine anche Colombo, che su di lui insiste oltre ogni ragionevolezza, è costretto a toglierlo per inserire De Giorgio.

DE GIORGIO 6: cerca, con risultati alterni, di dare ordine ad un mezzo arrembaggio dei biancorossi, che peraltro non sortisce effetto.

BANGU 4: ci si aspettava molto ma per tutto il primo tempo vagola per il campo senza costrutto e soprattutto senza dare velocità ai movimenti lumacheschi dei biancorossi. L’allenatore lo lascia a fare la doccia dopo l’intervallo e questo la dice lunga.

GIACOMELLI 6,5 : entra con il piede giusto ed assicura finalmente un po’ di dinamismo sulla corsia laterale, dando un po’ qualità ad una squadra che sin lì ne ha dimostrare col contagocce. E’ bravo al 76’ ma il tiro è fermato sulla linea.

DI MOLFETTA 5: gli tocca tornare spesso su Lunetta. Ma quando al 12’ lo stesso Lunetta lascia la corsia esterna e si piazza al centro dell’area, nessuno lo contrasta sulla deviazione. Inoltre non salta mai una volta il suo uomo.

FERRARI 4/5: macchinoso, impreciso, povero di idee ed iniziative. Sostanzialmente inutile nella prima parte della gara. Di poco fuori il suo colpo di testa su angolo al 65’. Al 69 ha sui piedi in area il pallone buono per il pari e lo passa abilmente al portiere avversario.

COMI 6: prova il gran tiro alla mezz’ora ma la sfera gli va alta. Colpo di testa al 33’, anche questo sopra al montante. E’ quello, là davanti, che cerca di fare qualcosa. Niente di che, ma almeno ci prova. Al 60’ cerca la deviazione sottomisura e si fa male. Alla fine però il bomber colpisce al 78’ sfruttando un pallone lasciato sfilare da un compagno.

Mister COLOMBO

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza-Renate: le pagelle di Alberto Belloni

VicenzaToday è in caricamento