rotate-mobile
Sport Stadio

Breda fa mea culpa ma ora vuole un Vicenza che vada a mille

Il tecnico biancorosso non cerca alibi per la sconfitta di Vercelli ma guarda avanti e chiede ai suoi una gara all'altezza contro il Livorno. "Dovremo fare le cose che sappiamo fare, ma al massimo delle nostre possibilità"

E' un Breda dal volto tirato quello che si presenta in sala stampa nella conferenza stampa prepartita al Menti. La gara persa malamente contro la Pro Vercelli non può non aver lasciato strascichi nelle sicurezze e nel morale di squadra e allenatore e, proprio per recuperare nel migliore dei modi  tutto questo, sarebbe necessario ritornare a fare punti e a convincere contro il Livorno una delle squadra più in forma del momento.

"Avevo detto - spiega il mister - che il campionato di serie B è difficile e che ogni partita è delicata. Il processo di maturità di ogni squadra è fatto di alti e bassi e noi sabato abbiamo fatto male e per questo nè io nè la squadra abbiamo scusanti. In questo campionato però i ragazzi hanno spesso dato dimostrazione di aver carattere e determinazione e la partita contro la Pro Vercelli la considero un incidente di percorso di una squadra che comunque è viva. La nostra classifica è certamente complicata ma non ci vede in balia degli eventi o in caduta libera. Di sicuro sabato scorso sono stati commessi degli errori che abbiamo analizzato assieme; errori che rimangono tra me e la squadra, fermo restando che in B non ti regala niente nessuno e la dimostrazione arriva proprio dal Livorno che ha vinto sei delle ultime sette gare ma è stato costretto al pari dal Lanciano."

"Domani - ha continuato l'allenatore -  ci troveremo a giocare contro una formazione che sta vivendo un ottimo momento di forma e la nostra volontà è quella di fare una gara all'altezza. Loro sono praticamente gli stessi della scorsa stagione, ma hanno trovato i giusti equiibri e vivono un momento di grande entusiasmo. Segnano molto e corrono tutti tantissimo, proprio in virtù del fatto che i risultati danno una spinta notevole. Noi possiamo metterli comunque in difficoltà. Non dovremo fare delle cose eccezionali, ma solo le cose che sappiamo però a mille"

L'elenco dei convocati è composto da 18 giocatori esatti, con Martinelli e PIsano che hanno recuperato e che dunque saranno disponibili per la gara. Tra gli esclusi nessuna novità: fuori Giani e Lo per squalifica, non convocati per scelta tecnica Fortunato, Forò, Imparato e Danti, le altre assenze importanti tra cui anche quella di Malonga, sono tutte causate dai infortuni.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Breda fa mea culpa ma ora vuole un Vicenza che vada a mille

VicenzaToday è in caricamento