rotate-mobile
Sport Stadio

Il Vicenza sconfitto si regala un compleanno amaro

Non è bastato il cambio della guardia in panchina per ritornare alla vittoria, anzi, i biancorossi sono stati sconfitti dal Grosseto con una rete di Alfageme ad inizio del secondo tempo.

L'esonero di Cagni non è bastato a riportare a galla la nave biancorossa: il tecnico bresciano esonerato dopo la gara con il Varese era uno dei tanti problemi che assillano questa squadra e che Beghetto, che la bacchetta magica non ce l'ha, farà fatica a risolvere, perchè ad una situazione precaria sul campo, ora fa seguito una classifica altrettanto buia con i biancorossi sempre più risucchiati verso la zona playout.

Il Vicenza aveva comunque iniziato la gara con buon piglio, dando subito l'impressione di voler passare, ma il Grosseto blindato nella propria metà campo con dieci uomini dietro la linea della palla, chiudeva ogni spazio e quando ripartiva, con Alfageme e Caridi, giocatori dotati di una notevole accelerazione, incuteva timore. I biancorossi collezionavano un buon numero di calci d'angolo (6) su cui solo una volta si facevano pericolosi con un colpo di testa di Abbruscato che schiacciava debolmente davanti a Narciso, permettendo la comoda parata del portiere. La manovra del Vicenza appariva più snella rispetto alle ultime gare ma ancora troppo lenta e soprattutto priva della necessaria incisività, nonostante un Paolucci che si dava un gran daffare per aiutare la fase offensiva della squadra. Alla fine per creare qualche opportunità da gol gli uomini di Beghetto dovevano affidarsi al piede di Paro che su calcio da fermo, per due volte mancava di un niente il bersaglio. Dall'altra parte Frison si disimpegnava da par suo su punizione di Caridi e alla fine il risultato di reti bianche che sigillava il primo tempo era la logica conseguenza di quanto visto in campo.

Nella ripresa i biancorossi venivano subito colpiti a freddo dagli ospiti. Il campanello d'allarme suonava su una conclusione dal limite di Sciacca su cui Frison si accartocciava in presa ma era il preludio al gol di  Alfageme cheal sesto minuto entrava sul lato sinistro dell'area di rigore, dopo un difettoso intervento di Martinelli, e indovinava un perfetto tiro a girare che si è insaccava nell'angolo distante. L'attaccante argentino, protagonista in positivo per la sua squadra, rischiava però di diventarlo in negativo. Dopo il gol si faceva ammonire perchè si toglieva la maglia nell'esultanza, poi approfittava di una scivolata di Zanchi per presentarsi solo davanti a Frison facendosi ipnotizzare dal portiere che respingeva la conclusione, infine tratteneva Gavazzi sulla fascia beccandosi la seconda ammonizione e la successiva espulsione. Nonostante l'uomo in più il Vicenza non riusciva però a produrre nessun tiro serio verso la porta di Narciso, eccezion fatta per un colpo di testa di Zanchi allo scadere che terminava alto, e le uniche recriminazioni erano per qualche episodio dubbio in area, (in particolare un tocco di mano) su cui l'arbitro Di Bello sorvolava.

Finiva dunque con la sesta sconfitta in casa per il Vicenza che allunga così la serie senza vittorie che continua dal 10 dicembre 2011 (1-0 con l'Empoli al Menti), alla vigilia del derby esterno con il Verona, che la tifoseria biancorossa aspetta ora con un'ansia, se possibile, ancor maggiore, vista l'importanza della posta in palio.

IL TABELLINO DELLA GARA

VICENZA (3-5-2): Frison, Martinelli, Zanchi, Bastrini (76' Giani); Gavazzi, Pinardi (30' Brighenti), Paro, Botta, Bianco; Paolucci (67' Baclet), Abbruscato.
A disposizione: Pinsoglio, Augustyn, Pisano, Maiorino. Allenatore: Beghetto

GROSSETO (4-4-2): Narciso, Petras, Padella, Olivi, Giallombardo; Sciacca (80' Calderoni), Jadid, Crimi (65' Consonni), Caridi (70' Mancino); Alfageme, Sforzini.
A disposizione: Viotti, Antei, Calderoni, Lupoli, Curiale. Allenatore: Ugolotti

ARBITRO: Di Bello di Brindisi. Collaboratori: Longo e Avellano. Quarto uomo: Penno

RETE: 51' Alfageme (G)

NOTE: Giornata soleggiata. Espulso Alfageme (G) per doppia ammonizione. Ammonito Paro, Brighenti (Vi) , Sciacca, Padella (Gr) Angoli: 11-2. Recuperi: Primo tempo: 2', Secondo tempo: 4'

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Vicenza sconfitto si regala un compleanno amaro

VicenzaToday è in caricamento