rotate-mobile
Sport Stadio

Non basta Paolucci: il Vicenza rimane ancora a bocca asciutta

Un gol dell'attaccante ad inizio secondo tempo non basta a cogliere i tre punti. I biancorossi vengono raggiunti appena due minuti dopo, da un tocco sottomisura di Florenzi, al termine di una mischia.

Niente da fare. Il Vicenza nel 2012 non riesce proprio a vincere e prosegue il cammino fotocopia del girone di andata, con un pareggio  con il Crotone che, visto lo scontro diretto, può essere considerato una mezza sconfitta.  Biancorossi che sotto il piano del gioco non hanno mostrato grandi progressi e la manovra è parsa spesso farraginosa con poche accelerazioni e meno ancora verticalizzazioni.

Un primo tempo che come spesso è successo nelle ultime gare al Menti ha offerto poco e quel poco quasi totalmente di marca crotonese. Dopo appena 3' erano gli ospiti a farsi subito pericolosi con Maiello che impegnava Frison. I biancorossi stentavano a imbastire qualche azione degna di nota, mentre il Crotone non stava a guardare e al ventiduesimo nel giro di un minuto aveva due palle gol: la prima nasceva da un cross di Correia che Frison smanacciava, mettendola sui piedi di Florenzi che sparava di prima intenzione, vedendosi però ribattuto il tiro dal muro difensivo biancorosso. La seconda, sul proseguio dell'azione precedente con un colpo di testa di Sansone, trovatosi tutto solo in area: l'attaccante non riusciva ad angolare la conclusione che Frison respingeva da par suo. Il Vicenza si svegliava solo nei minuti finali quando Gavazzi servito da un lungo lancio di Paro, entrava in area e dalla destra serviva un buon pallone per Abbruscato il cui tocco veniva però smorzato dalla deviazione di Abruzzese e la sfera terminava tra le braccia di Bindi. Al 36' era Botta ad impegnare Bindi in angolo. Al 45 proteste vibranti  del Vicenza per un fallo di Abruzzese su Gavazzi lanciato a rete con Nasca che lasciava correre e fischiava la fine del primo tempo.

Ad inizio ripresa i fuochi artificiali che infiammavano una gara fino a quel momento camomillosa. Al secondo minuto Paolucci approfittava di uno svarione di Vinetot per presentarsi in area, superare Bindi e, da posizione defilata, mettere dentro il suo terzo gol biancorosso. Era una rete senz'altro bella, ma che i tifosi si godevano per appena due minuti, visto che gli ospiti al termine di un mischione davanti a Frison, realizzavano il pari con Florenzi che metteva la zampata finale a battezzare l'uno a uno. Partita accesa? Macchè. Bisognava aspettare i dieci minuti finali per rivedere qualcosa di rilevante. Al 37' Loviso scheggiava il palo alla destra di Frison con una punizione dai trentacinque metri, poi erano i biancorossi a regalare gli ultimi sussulti con Abbruscato che mandava a lato di un niente un invitante cross di Botta, Maiorino che innescava il turbo e metteva dentro una palla che sfilava davanti a tutto lo specchio della porta senza che nessuno la intercettasse ed infine, due volte con Tonucci che sempre di testa,  prima impegnava Bindi in angolo, poi mandava fuori di poco. 

Il tripllice fischio di un Nasca insufficiente, sigillava l'ics con i giocatori di casa che venivano chiamati sotto la curva a ricevere i cori poco lusinghieri da parte dei tifosi che ancora una volta, prendevano la via di casa delusi.

IL TABELLINO DELLA GARA

VICENZA (4-3-2-1): Frison, Tonucci, Zanchi (77' Bastrini), Martinelli, Giani; Soligo, Paro, Botta; Gavazzi (46' Maiorino), Pinardi (46' Paolucci); Abbrusato.
A disposzione: Acerbis, Pisano, Possebon, Baclet. All. Cagni

CROTONE (4-3-1-2): Bindi, Correia, Vinetot, Abruzzese (70' Tedeschi), Migliore; Maiello (77' Loviso), Eramo, Florenzi; Caetano; Sansone, Ciano (53' Djuric)
A disposizione: Belec, De Giorgio, Galardo, Pettinari. All. Drago

ARBITRO: Nasca di Bari. Collaboratori: Ciancaleoni e Fiorito. Quarto uomo: Bellotti

RETE: 47' Paolucci (V), 49' Florenzi (C)

NOTE: Ammoniti Zanchi, Giani (V), Tedeschi, Sansone (C) - Calci d'angolo 6-0. Recuperi: Primo tempo: 1' - Secondo tempo: 3'

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non basta Paolucci: il Vicenza rimane ancora a bocca asciutta

VicenzaToday è in caricamento