rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Sport

Vicenza-Bassano: le pagelle di Alberto Belloni

I migliori e i peggiori dell'ultima partita casalinga del Vicenza

Le pagelle di Vicenza-Bassano

VALENTINI 6,5: inoperoso per quasi tutto il tempo, nulla può né sul gol né sul doppio legno di Diop al 44’. Anche la traversa di Fabbro dalla distanza al 58’ è un gioiello balistico. Fa il miracolo sul colpo di testa di Proia al 80’.

BIANCHI 6: prova il tiro al 24’ ma gli va alto. Per il resto un inizio vigoroso sul piano delle intenzioni.Va scomparendo nella ripresa e sulla sua fascia il Lane non spinge più.

MILESI 4: al 13’ Milesi cerca un retropassaggio di testa e serve il più comodo dei palloni ad Andreoni che ovviamente ringrazia e porta in vantaggio gli ospiti. Va al tiro al 25’ ma senza pericolosità. Al 30’ colpendo di testa per poco fa il bis, servendo Minesso. Al 90’ ferma da ultimo uomo lo scatto di Diop ed è un giallo molto arancione.

MALOMO 6,5: al 32’ colpo di testa su corner che finisce fuori. Quando però Gashi piazza la zuccata del 2-1 lui è uno di quelli che gravita in zona. Però a tempo scaduto, è la sua sforbiciata a cogliere l’angolo giusto, sancendo il pari.

CRESCENZI 6: viene chiamato poco in causa ma non commette errori rimarcabili. Quando deve avviare l’azione,però, quasi sempre si affida al retropassaggio. Nel secondo tempo soffre ma se la cava senza infamia né lode.

JAKIMOVSKI 5: al 17’ su un’interessante ripartenza, inciampa sull’erba alla Mai dire gol. Lo specchio del suo stato d’animo si ha al 44’ quando deve andare a battere un corner e lo fa a passo di tartaruga, come se stesse giocando una partita tra scapoli e ammogliati. Esce anzitempo, senza lasciare troppi rimpianti.

ALIMI 4,5: tentativo di deviazione al 2’, poi praticamente più nulla per giustificare la sua presenza in campo.Interessante invece la bomba scagliata al 48’ e respinta con difficoltà da Grandi. Troppo poco in più di un’ora e mezza di non gioco.

ROMIZI 5: tiro alto dalla distanza al 35’. Anche lui stavolta si perde nel nulla generalizzato del primo tempo. Anche il secondo tempo è piuttosto anonimo.

DE GIORGIO 4: un tiro deviato al 34’ e uno centrale al 44’. Per uno acquistato per fare la differenza, c’è farsi venire il magone. Anche nella ripresa si vede poco e il mister lo manda a riposare anzitempo. Ancora una delusione.

SALIFU n.g.: un po’ di garretti e poco altro

GIACOMELLI 6,5: anche per Jack la prima parte di gara è anonima e scialba. Prova anche a spostarsi di fascia, ma invertendo l’ordina dei fattori il risultato non cambia: non ne becca mezza. Subisce al 50’ la trattenuta di Andreoni sulla quale l’arbitro fischia il penalty. Gran tiro al 59’ sul quale deve superarsi l’estremo difensore giallorosso. Ottima serpentina al 70’. Nel secondo tempo il Vicenza cresce ed è molto per merito suo. Calcia centrale la punizione del 96’.

FERRARI 5: un tiro centrale al 38’ e null’altro. E’ vero che di palloni ne arrivano col contagocce, ma è altrettanto vero che lui del suo ci mette pochino. Freddo dal dischetto, quando piazza il pallone sulla sinistra del portiere. Ha una buona chance al 72’ ma non la sfrutta.

COMI n.g.: entra in campo ma quasi nessuno se ne accorge.

Mister LERDA

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza-Bassano: le pagelle di Alberto Belloni

VicenzaToday è in caricamento