rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Sport

Vicenza-Avellino: i precedenti

E' una partita da circoletto rosso quella in programma al Menti, sabato alle 15. Arriva infatti l'Avellino, avversario storico, dai tempi di Giussy Farina e di Pablito, accompagnato da supporter che lo scorso anno non hanno lasciato un bel ricordo

Le due squadre si sono affrontate in 9 occasioni tra le mura del Menti, con 5 vittorie biancorosse e 4 pareggi. L'ultimo è stato il 20 febbraio, quando la partita finì a reti inviolate e viene ricordata più per la tensione in campo e fuori: 7 ultras del Vicenza hanno subito il Daspo per gli scontri avvenuti all'uscita. 

GLI ANNI SETTANTA

Tra la metà Avellino-Vicenza-78-79 (foto Avellino-calcio.it)-2e la fine degli anni settanta il Vinza affronta l'Avellino in casa in tre occasioni. Il 15 febbraio della stagione 75/76, in serie B, finisce 4-1 la prima gara in Veneto tra biancorossi e lupi con le reti di Bernardis, Di Bartolomei, Antonelli e Vitali su rigore per i padroni di casa e di Trevisanello per gli ospiti. Alla fine entrambe le squadre si salveranno e si ritroveranno ancora tra i cadetti l'anno seguente, Ancora in febbraio (stavolta il 13) del 1977, la partita termina con un pareggio (2-2) e il Vicenza in vantaggio di due reti (Verza e Cerilli i marcatori) viene raggiunto dai gol di Ferrara e ancora Trevisanello. Al termine del campionato il Vicenza salirà in A mentre l'Avellino dovrà attendere la stagione successiva per raggiungere i biancorssi nella massima serie. Le due squadre si reincrociano quindi nella stagione 78/79. E' dicembre e all'andata al Menti il Vicenza vince 2-1 grazie ad una doppietta di Paolo Rossi che vanifica il primo pareggio di De Ponti, ma a fine stagione gli irpini si salveranno mentre per i biancorossi sarà retrocessione

CI SI RIVEDE NEL DUEMILA

Passano più di venti anni senza che le due squadre si trovinoMargiotta-2 ancora in campionato. Bisogna attendere infatti la stagione 2003/2004 per rivedere l'Avellino al Menti. Il Vicenza di Iachini affronta i lupi guidati da Zeman e il risultato finale è un 2-2 in cui per due volte i biancorossi vanno sotto ma recuperano: Margiotta e Moscardi rispondo alle reti di Sorrentino e Kutuzov. Il Vicenza si salva, l'Avellino retrocede e dopo una nuova promozione ritorna al Menti nel 2005/2006. Stavolta la gara termina 1-1 ed è Biancolino a replicare al gol di Fabbrini, ma a fine stagione è replica anche per la retrocessione degli irpini che però, ancora una volta, dopo appena un anno di purgatorio risalgono in B per affrontare la stagione 2007/2008. I biancorossi di Angelo Gregucci giocano al Menti la gara di ritorno e battono l'Avellino di Calori 2-1. Di Matteini e Bernardini i gol che rimontano il vantaggio irpino siglato da Pellicori. Le due formazioni ottengono entrambe una risicata salvezza e si ritrovano il campionato seguente ma stavolta l'andata in casa del Vicenza si risolve con un perentorio 3-0 grazie alle reti di Volta, Bjelanovic e Capone. I campani terminano al penultimo posto e retrocedono ancora una volta.

Nella stagione 2014-2015, una rete di Cocco i biancorossi di Marino portano via l'intera posta in palio. Alla fine sia Vicenza che Avellino raggiungeranno i playoff che avranno però esito amaro per entrambi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza-Avellino: i precedenti

VicenzaToday è in caricamento