rotate-mobile
Sport Chiampo

Valchiampo, Mondiale di trial outdoor: i vincitori di sabato

Sabato mattina, , il sindaco di Chiampo, Matteo Macilotti, ha dato il via alla partenza della prima concorrente aprendo ufficialmente questa ultima prova del Campionato mondiale di Trial Outdoor davanti a 5mila appassionati. Domenica altra giornata di gare

Con precisione cronometrica, alle ore 8,36 di sabato mattina, il Sindaco di Chiampo, Matteo Macilotti, ha dato il via alla partenza della prima concorrente aprendo ufficialmente questa ultima prova del Campionato mondiale di Trial Outdoor. Ad iniziare sono state le ragazze della Womens Trial seguite poi dalle altre categorie (Trial 2 e Trial world championship) con grande attesa per i fuoriclasse internazionali. Dalla piazza del Comune di Chiampo dove è stata allestita la prima speciale, un grande pubblico (5000 le presenze di questa prima giornata) ha seguito i campioni nelle altre speciali di San Pietro Mussolino rispondendo alle aspettative del Moto Club Trial Valchiampo, organizzatore della manifestazione. 

Sulle tecniche e spettacolari prove speciali, si è capito subito che il campionissimo Toni Bou (Montesa) aveva fretta di chiudere la pratica del suo decimo titolo iridato Outdoor attaccando con classe e grinta gli ostacoli preparati con professionalità dai tracciatori. I suoi avversari ci hanno provato ma già al giro di boa della prima giornata al comando della classifica provvisoria c'era Bou con 13 penalità davanti a Raga con 41 e con Cabestany in terza posizione con 48. 

Tony Bou ha continuato la sua marcia trionfale fino alla conclusione conquistando così il suo decimo titolo iridato che si aggiunge agli altri dieci mondiali Indoor entrando così nella leggenda dei Trial internazionale. Il fuoriclasse iberico, nato il 17 ottobre 1986 a Piera in Spagna, vince infatti consecutivamente il titolo dal 2007 e qui in Italia ha aggiunto un altro ricordo al suo già ricchissimo pala area. Alle sue spalle Adam Raga seguito da Jeroni Fajardo. Per gli italiani il migliore dei nostri e stato Matteo Grattarola (Gas Gas) che ha chiuso la prima giornata all’ottavo posto. 

Per le ragazze si è imposta Emma Bristow davanti a Sandra Gomez e a Theresa Bauml che ha completato il podio. La migliore delle azzurre è stata Sara Trentini con il suo settimo posto. 

Dopo le premiazioni, è stata presentata la squadra nazionale italiana per il trial delle Nazioni: domenica prossima in Francia difenderanno la Maglia Azzurra la squadra maschile con Grattarola, Petrella e Tournour, mentre la squadra femminile sarà composta da Giulia Kasermann, Elisa Peretti e Sara Trentin.

In attesa della seconda giornata di domenica, il paddock mondiale di Chiampo ha proseguito con le tante attività collaterali fra le quali stand gastronomici, il concerto musicale a cura "Café Racers-Dire Staits Rock Band" e disco music alla Cava di Merzo. 

Domenica si replica con un'altra grande giornata di gare con la seconda e conclusiva giornata del GP d'Italia del Mondiale Trial Outdoor.

Mondiale Trial Outdoor, prima giornata (foto F.Brasco)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valchiampo, Mondiale di trial outdoor: i vincitori di sabato

VicenzaToday è in caricamento