Triestina-LR Vicenza, il pre partita di Rachid Arma: l'ombra dell'ex

Per il bomber niente vendette ma solo voglia di vincere nel derby triveneto di domenica al Nereo Rocco

Rachid Arma sarà di certo l’osservato speciale del derby triveneto di domenica al Nereo Rocco. ma come si sta preparando all’impegno il bomber biancorosso?

«E’ un momento sereno della mia vita, allietato dall’imminente arrivo del mio secondo figlio. Professionalmente, poi, ho accetto una sfida importante nella carriera di calciatore. Venendo a Vicenza a 33 anni ero conscio di approdare ad una piazza molto esigente alla quale dovevo far dimenticare qualche intemperanza del passato, frutto di errori di gioventù. Sento di essere stato perdonato e so quindi di dover ripagare l’affetto dei tifosi con un campionato alla grande». 

Come ti sei lasciato con Trieste?

E’ stata una decisione di comune accordo. Io cercavo nuovi stimoli e loro avevano già pronto un valido sostituto.

Quale accoglienza pensi ti riserveranno gli sportivi giuliani?

Ritorno da avversario e quindi immagino che avranno pronti per me un bel po’ di fischi. E’ normale. Ma io non sono un ragazzino, non mi farò intimidire e non cascherò nelle provocazioni. So che si prospetta un record stagionale di affluenza allo stadio, perché la partita contro il Lane è molto sentita da quelle parti…

A proposito di pubblico, i dati di stamattina (venerdì n.d.r.) danno più di 700 tagliandi venduti ai supporters biancorossi. E’ probabile che alla fine sullo spicchio riservato alla tifoseria ospite avrete quasi 1000 persone. Un gran bel supporto, per voi.

Il nostro pubblico non ha bisogno di ulteriori commenti. Oltre che in casa, ci garantisce sostegno e calore ovunque in trasferta. Da questo punto di vista la piazza è da serie A. Siamo orgogliosi di loro e ce la metteremo tutta per disputare una gara degna del loro tifo.

Per chiudere, che partita ti aspetti: molto tattica e bloccata o con squadra che si lanceranno in avanti per fare bottino pieno?

Conoscendo noi e loro, nessuna delle due formazioni ci starà a pareggiare. Loro cercheranno di metterci sotto assedio ma è nostra intenzione ribattere colpo su colpo, senza troppi calcoli o eccessive prudenze. Una gara aperta che varrà il prezzo del biglietto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Qualità della vita, Vicenza agguanta il podio: terza città a livello nazionale, prima del Veneto

  • Coronavirus, altre 9 vittime a Vicenza: anche un uomo di 58 anni

  • Piogge e qualche fiocco di neve: welcome december

  • Covid e Valle del Chiampo: «Non chiamatela zona rossa»

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

Torna su
VicenzaToday è in caricamento