Triestina - LR Vicenza: durissimo comunicato della Furlan

"Il primo dardo che il sole scaglia ed è battaglia": questo lo striscione esposto dalla curva triestina durante la partita di ieri, domenica, al Rocco. Oggi un "j'accuse" alla tifoseria berica

Lo striscione esposto ieri dalla Furlan

VIRTUS VICENZANO

Ribadiamo il concetto espresso nello striscione esposto ieri sera in occasione della partita con la Virtus Vicenzano: per il nostro percorso di fiera e dignitosa sofferenza, che ci ha spinto ad anteporre il rispetto per il simbolo, che è la nostra storia, a qualsiasi situazione di comodo, non possiamo che condannare la scelta d’una tifoseria che, mentendo a se stessa, s’è inventata una continuità diretta con il Lanerossi Vicenza (come recita quella striscia di plastica ignifuga che espongono).

I sacrifici per rilevare il marchio, il ritiro dello stesso quando la situazione societaria era tale da non rispettare quella sacra maglia e non ultima la scelta di non seguire una squadra che non era più la nostra, disertando ciò che di più caro abbiamo… la curva, la nostra casa, ci allontanano ancor di più da realtà che scelgono la scorciatoia, che prediligono la categoria al rispetto della tradizione e del blasone.

Del glorioso e rispettato Lanerossi Vicenza, non c’è più nemmeno l’ombra come di quella degna tifoseria rivale d’un tempo… nessun rispetto per voi ed invece molto a tutte quelle tifoserie, tante, che trovatesi nelle stesse condizioni non hanno abbassato la testa, ma si sono elevate a vere e proprie “icone” di mentalità.

Togliete quello striscione vergognoso che non fa altro che confermare che non siete più nulla… massimo rispetto al Lanerossi Vicenza, ucciso da una città mercante affamata di categorie alte ma povera di spirito identitario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roberto Baggio parla per la prima volta della moglie: "Per lei non facile"

  • Esce di strada con l'auto e muore sul colpo: aveva solo 25 anni

  • La terra di scavo si ribalta, 32enne schiacciato dal mezzo: vani i tentativi di rianimazione

  • Coronavirus, record di casi nel Vicentino: più di 1000 nuovi contagi in poche ore

  • Gambero rosso 2021: tre forchette a La Peca, due ad Acqua Crua e altri sei vicentini

  • Va a cercare parcheggio ma non fa più ritorno, famiglia in allarme: ritrovato dalla Polizia locale

Torna su
VicenzaToday è in caricamento